L’Italia e i grandi eventi. Un disastro

MOLTI ITALIANI appoggiano la candidatura di Roma per i Giochi del 2024. Io non penso sia una buona scelta.. Ho spiegato le mie ragioni in un precedente articolo, ma forse non sono stato abbastanza chiaro. Si è discusso molto di speranza nel futuro, di fiducia nel fatto che le cose possano cambiare. Poi sono stati fatti raffronti con altre sedi olimpiche, è stato analizzato come queste abbiano gestito l’evento. Credo che prima di fare qualsiasi discorso si debba tenere a mente una grande verità. L’Italia è un caso a parte (e qui considero solo le manifestazioni sportive, perché se dovessimo … Continua a leggere L’Italia e i grandi eventi. Un disastro

I Giochi del 2024 a Roma? No, grazie

C’È QUALCOSA che mi sfugge nella questione “Roma 2024”. Sono mesi che leggo sui giornali articoli su articoli. Sono le scadenze a generare confusione. Il 15 dicembre (forse) Roma annuncerà la candidatura. Solo a settembre/ottobre del 2017 sapremo se sarà designata sede olimpica. Solo nel 2024 si svolgeranno i Giochi. Mancano dieci anni! E se ne parla come se dovessero cominciare domani. Pagine su pagine, grafici, interviste. Non ce la faccio più. Sono in minoranza e debbo quindi dedurre di non conoscere il tipo di informazione che i lettori vorrebbero ricevere. Mi sarei accontentato degli articoli di alcuni esperti che … Continua a leggere I Giochi del 2024 a Roma? No, grazie

I segreti di Hamilton. Amore, grinta e un pizzico di follia

Lewis Hamilton ha vinto con la Mercedes il secondo mondiale. Il primo l’aveva conquistato nel 2008 con la McLaren. Forte in pista, a volte folle fuori dal circuito. Come quando ha speso venti milioni di dollari per l’acquisto di un Bombardier CL 600 solo per rendere più semplice il rapporto con Nicole Scherzinger, fidanzata e cantante del gruppo Pussycat Dolls. O come quando è stato fermato dalla polizia mentre correva a quasi 200 khm su una strada francese. Cerchiamo di conoscere meglio il nuovo padrone della F.1. «Il momento più bello non è quando hai vinto e tutti ti abbracciano. … Continua a leggere I segreti di Hamilton. Amore, grinta e un pizzico di follia

Carmen, 85 anni, sfrattata. Un club di calcio pagherà l’affitto

LA CRISI colpisce duro, senza guardare in faccia chi viene colpito. E non solo in Italia. Carmen Martinez Ayuso (foto sopra e sotto) è una signora di 85 anni, da cinquanta vive in calle Sierra de Palomeras, tra calle Monte Aya e calle Villar del Olmo a Vallecas. Distretto di Madrid. Sabato la polizia ha reso esecutivo lo sfratto che pendeva da giorni nei suoi confronti. E così la signora Carmen si è improvvisamente ritrovata senza una casa. L’appartamento, che vale 160.000 euro, era stato dato in garanzia dal figlio per un debito. Il giovanotto quattro anni fa aveva perso … Continua a leggere Carmen, 85 anni, sfrattata. Un club di calcio pagherà l’affitto

Russo, tre sconfitte in una serata sono troppe

UNA SCONFITTA non può rimettere in discussione un’intera carriera. Vero, ma è anche vero che bisogna saper perdere. È questa una delle doti che fa di un pugile un campione. Venerdì a Bergamo ho visto Clemente Russo (di spalle nella foto) perdere tre volte. Un po’ troppe in una sola serata. Ha perso il match. Aleksei Yuryevich Egorov lo ha superato ben oltre il verdetto a maggioranza dei giudici (56-58 56-58 57-57, almeno il punteggio il comunicato federale potrebbe azzeccarlo…). L’unico ad attaccare con grinta, mettendo a segno colpi per tutte e sei le riprese è stato il russo. Più … Continua a leggere Russo, tre sconfitte in una serata sono troppe

“Sono la fidanzata di Phelps. Ero un uomo”

HA TIRATO la bomba e poi è rimasta a vedere l’effetto che fa. Taylor Lianne Chandler ha lanciato oggi il messaggio sulla sua pagina Facebook, il social network diventato ormai piazza globale, luogo dove colpire e affondare. “Sono la fidanzata di Micheal Phelps. Quando sono nata mi chiamavo David Ray Fitch ed ero un uomo.” Con pazienza ha raccolto e ripubblicato su FB tutte le notizie generate dall’annuncio. A testimonianza della sua relazione con il fenomeno del nuoto ha postato la copertina del National Enquirer, tabloid scandalistico che non si può dire abbia la stessa autorevolezza del New York Times. … Continua a leggere “Sono la fidanzata di Phelps. Ero un uomo”

Tra guai e follie Mayweather aspetta Pacquiao

MAYWEATHER E PACQUIAO si affronteranno nel 2015. Sembra che i due non siano mai stati così vicini a raggiungere un accordo. Bob Arum, che cura gli interessi del filippino, dice: “Stiamo trattando, siamo a buon punto.” In questo periodo però le parole del boss della Top Rank vanno interpretate con le dovute cautele. Sabato a Macao il campione dei welter Wbo affronterà Chris Algieri e sembra che la vendita della pay per view non marci alla grande. Quindi potrebbe trattarsi solo di una mossa pubblicitaria per rendere più appetibile il match programmato in Cina. Ma in aggiunta c’è anche la … Continua a leggere Tra guai e follie Mayweather aspetta Pacquiao

Editoria ko: persi 1,8 miliardi di euro e 4200 posti di lavoro. Nel 2024 si chiude?

TORNO su un tema a me caro. Siamo in ritardo rispetto al resto del mondo. Usiamo Twitter, email, Sms, Pinterest, Instagram e Facebook per comunicare. Ma neppure in questo riusciamo a stare alla pari con il resto dell’umanità. In Italia usa Internet solo il 33,5% della popolazione, meno della metà rispetto al 70% della media europea. Colpa del ritardo della banda larga, ma anche di una scarsa spinta verso la ricerca dell’informazione. Informarsi è un diritto e una necessità. Ma da queste parti il concetto non passa. Nel 1982 si vendevano otto milioni di quotidiani nel nostro Paese. Nel 2012 … Continua a leggere Editoria ko: persi 1,8 miliardi di euro e 4200 posti di lavoro. Nel 2024 si chiude?

Facebook, terra di violenti. Mi fa paura

Facebook è quello strano mondo dove si clicca Mi Piace sull’annuncio di una grave malattia (già il fatto che il malato senta il bisogno di postare la triste notizia su un social network mi inquieta), si collezionano Mi Piace per avere scritto ciaoooooooo. Ma ci sono dentro e non me ne vergogno. Mi sto però accorgendo che devo alzare il livello di guardia, altrimenti il meccanismo rischia di stritolarmi. Quando ho cominciato, Facebook mi incuriosiva, mi divertiva. Ora mi fa paura e dentro di me si va facendo strada la convizione che per guarire sia indispensabile liberarsi del male. È … Continua a leggere Facebook, terra di violenti. Mi fa paura

Boxe, tutte le colpe del nuovo professionismo

HO LETTO con interesse la polemica aperta su Facebook da Patrizio Oliva sulla questione “Aiba e gestione del professionismo”. Ho letto i tanti pareri contrari e i pochi favorevoli. Vorrei aggiungere alcuni appunti che, spero, possano fornire ulteriori argomenti di discussione. Il presidente Wu ha detto recentemente: “Il nuovo corso, lanciato dall’International Boxing Association, dispone degli 80 migliori pugili del mondo che competono in un torneo di massimo livello. L’APB è il terreno su cui si battono gli eroi della boxe, le leggende future che tutte le giovani generazioni potranno seguire e rispettare come loro modelli.” A parte l’eccesso di … Continua a leggere Boxe, tutte le colpe del nuovo professionismo