Carmen, 85 anni, sfrattata. Un club di calcio pagherà l’affitto

koversi

LA CRISI colpisce duro, senza guardare in faccia chi viene colpito.

E non solo in Italia.

Carmen Martinez Ayuso (foto sopra e sotto) è una signora di 85 anni, da cinquanta vive in calle Sierra de Palomeras, tra calle Monte Aya e calle Villar del Olmo a Vallecas. Distretto di Madrid.

Sabato la polizia ha reso esecutivo lo sfratto che pendeva da giorni nei suoi confronti. E così la signora Carmen si è improvvisamente ritrovata senza una casa.

L’appartamento, che vale 160.000 euro, era stato dato in garanzia dal figlio per un debito. Il giovanotto quattro anni fa aveva perso il lavoro e contemporaneamente aveva divorziato. Le spese si erano accumulate, era stato necessario un prestito: 40.000 euro, poi diventati 77.000. Il mese scorso l’ordine di sfratto.

Carmen era all’oscuro di tutto.

pais

Sette anni fa le era morto il marito di cancro, fino a quel giorno loro due erano vissuti con la pensione sociale del signor Martinez: 630 euro al mese.

Lei ha lavorato per tutta una vita. Sveglia alle 6 del mattino e via l’intera giornata a pulire nelle case altrui. Un’esistenza di sacrifici, sofferenze. Ma alla fine credeva che a qualcosa tutto quel lavoro fosse servito. Aveva una casa dove invecchiare serenamente.

Quando sabato mattina il creditore si è presentato scortato dal suo avvocato e dalla polizia municipale, la signora ha reagito nell’unico modo che le era consentito. Ha pianto. Nessuna dilazione di pagamento, nessun contratto sociale. La casa serviva al creditore e lei doveva andarsene.

Poi, come accade solo nelle favole, qualcuno le ha lanciato un salvagente. E la storia è finita sulle pagine de El Pais.

Ad aiutarla è stata una squadra di calcio, il Rayo Vallecano che milita nella Liga ed è la terza società di Madrid. Il Rayo in quel barrio è nato novant’anni fa e tra quelle strade ha i suoi sostenitori.

jemez

Saranno tecnici, dirigenti e calciatori a pagare a vita l’affitto per la signora Carmen. L’ha annunciato Paco Jémez (foto sopra), il manager.

È una vicenda che ci tocca. Ci sono un sacco di altre storie come questa. Stiamo attraversando un momento difficile e ci sono tante famiglie che stanno soffrendo. La cosa peggiore che possa capitare a una persona è essere buttata fuori di casa, soprattutto se lì hai vissuto per 50 anni. Non possiamo rimanere a guardare, ci accingiamo a fare qualcosa per aiutarla. Stiamo cercando un posto dove potrà vivere con dignità.”

La squadra si è anche impegnata ad aprire un fondo dove tutti potranno versare offerte che serviranno ad aiutare altre famiglie in questa situazione.

Sabato il Rayo Vallecano ha vinto 1-0 sul Celta.

 

Advertisements