Mayweather vs Pacquiao, biglietti a 20.000$

I BOOKMAKER di Las Vegas hanno le idee chiare. Il 2 maggio Floyd Mayweather jr batterà Manny Pacquiao e lo farà con una chiara vittoria ai punti. Non hanno il minimo dubbio. Eppure la rincorsa ai biglietti e all’acquisto della pay per view procede a ritmi pazzescchi. I 17.000 posti a disposizione si stanno già esaurendo, nonostante i prezzi folli a cui sono stati messi in vendita: il bordo ring venduto il primo giorno a 10.000 dollari non è più disponibile. Gli altri biglietti al momento hanno costi accessibili sono a pochi eletti: gradinate alte da 6.146 a 10.627 dollari … Continua a leggere Mayweather vs Pacquiao, biglietti a 20.000$

La boxe in Tv scivola all’1:15 di notte

SABATO 21 Luca Giacon affronterà Steve Jamoye al Teatro Principe di Milano per il titolo silver Wbc dei superleggeri. Nel sotto-clou Anita Torti incontrerà Maiva Hamadouche per la corona europea dei leggeri. I match saranno trasmessi in differita da Italia 1 a partire dall’1:15. È un ulteriore passo indietro nel rapporto tra pugilato e televisione. La Grande Boxe era tornata sul piccolo schermo Mediaset a fine marzo 2014 con una collocazione in palinsesto alle 23:45. Il 28 febbraio è scivolata alle 0:40. Il 14 marzo all’1:00. E nel prossimo week end slitterà di altri quindici minuti. A mio avviso è … Continua a leggere La boxe in Tv scivola all’1:15 di notte

Dalla Nba al banco di McDonald’s

DAVID Harrison era stato scelto al primo giro nel dratf Nba del 2004. Veniva da una buona stagione con la Colorado University: 17 punti di media e 8.8 rimbalzi a partita. Lo avevano preso gli Indiana Pacers. Con loro ha disputato quattro stagioni guadagnando 4.4 milioni di dollari. Poi ha giocato altri tre anni in Cina, una a Reno in una lega minore della NBA e nel 2014 con i Metrowest Ballas. Per due anni ha lavorato in un McDonald’s. Non aveva soldi, il 95% del suo conto in banca non esisteva più. Aveva vissuto al di sopra dei suoi … Continua a leggere Dalla Nba al banco di McDonald’s

Seul ’88, il più grande scandalo dei Giochi

HO APPENA visto in televisione dei filmati che mi hanno fatto ricordare l’Olimpiade di Seul 1988. Non ho una memoria fantastica, così ho cercato sul web un avvenimento che in quei Giochi mi aveva particolarmente colpito. Una finale di pugilato. Accade spesso che la memoria con il passare degli anni si adagi su alcuni particolari che abbiamo fissato nella mente, fino a ingigantirli e a cancellare tutto il resto. Anche la realtà. Stavolta non è andata così. Ho riguardato quell’evento e ho fatto un salto all’indietro nel tempo. Era tutto esattamente come mi ricordavo. Chiunque avrà la pazienza di rivedere … Continua a leggere Seul ’88, il più grande scandalo dei Giochi

Uccise l’arbitro, 15 anni al calciatore

ASSASSINIO su un campo di calcio. È accadato lo scorso giugno a Livonia, Detroit. Oggi il giudice Thomas Cameron ha condannato l’omicida a una pena che va da otto a quindici anni di prigione e al pagamento di 9.200 dollari per le spese legali e per quelle del funerale. John Bieniewicz, 44 anni, è la vittima. Faceva l’arbitro per passione. Aveva una moglie e cinque figli. Bassel Abdul-Amir Saad, un meccanico di 37 anni, è l’uomo che gli ha tolto la vita. È accaduto durante una partita di un campionato dilettantistico a Mies Park, Livonia. Un fallo, la decisione dell’arbitro … Continua a leggere Uccise l’arbitro, 15 anni al calciatore

Laila Ali e Ronda, che sfida a parole!

GLI AMERICANI ci stanno provando. Ronda Rousey non ha rivali nell’UFC (Ultimate Fighting Championship). È la regina indiscussa della MMA. Ha vinto tutti e undici i match disputati e dieci li ha vinti entro il primo round. L’ultimo incontro è durato la miseria di quattordici secondi. Urge trovare una rivale che regga il confronto, almeno sul piano della popolarità. E sì perché Ronda è ogni giorno sulle pagine dei giornali o nei principali siti web. Posa per ESPN Magazine e Sports Illustrated, appare spesso in televisione. Manny Pacquiao ha detto che potrebbe battere Floyd Mayweather in una sfida di arti … Continua a leggere Laila Ali e Ronda, che sfida a parole!

Branco vs Malignaggi, europeo in Usa?

C’È UNA possibilità concreta che Gianluca Branco difenda l’europeo dei welter negli Stati Uniti contro Paul Malignaggi. Il primo a dare la notizia è stato il giornalista Bob Mee su Twitter. Dopo averla letta ho chiamato Christian Cherchi che cura per la Opi 2000 gli interessi di Gianluca Branco. Christian, quanto possibilità ci sono che questo incontro si faccia? “Siamo in trattativa con gli americani. Stiamo definendo gli accordi, solo quando avremo ricevuto i contratti daremo l’annuncio ufficiale in una conferenza stampa.” Bene. Mi sembra che ci siano ottime possibilità di realizzare la sfida. Ancora incerte sede e data, anche … Continua a leggere Branco vs Malignaggi, europeo in Usa?

Mamma nel panico per i nuovi Fab Four

QUATTRO fratelli, quattro pugili, tutti e quattro nella Top Ten di almeno una delle grandi associazioni della boxe. E poi c’è una mamma che odia il pugilato e ogni volta che uno di loro sale sul ring vive un autentico incubo. Paul Smith ha 32 anni e un record di 35 vittorie e 5 sconfitte, le ultime due (ai punti) in altrettanti match per il titolo mondiale Wbo dei supermedi contro Arthur Abraham. È ancora numero 4 per la World Boxing Organization. La mamma ha il terrore che voglia imitare Bernard Hopkins e restare sul ring fino a cinquant’anni. Stephen, … Continua a leggere Mamma nel panico per i nuovi Fab Four

Gemelli e pugili, mai avversari sul ring

I GEMELLI possono anche fare a pugni tra di loro, in casa o per strada. Mai però su un ring. E se il caso li dovesse mettere l’uno di fronte all’altro, uno dei due farebbe un passo indietro con il sorriso sulle labbra. È una regola non scritta, è una regola dettata dai sentimenti. È accaduto a Kirkdale, Liverpool. Il sorteggio aveva messo in tabellone uno strano match nelle semifinali del torneo ABA (Amateur Boxing Association). P. Birkenhead vs P. Birkenhead, al limite dei 66 chili. Patrick mancino e più giovane di un minuto si è fatto da parte, è … Continua a leggere Gemelli e pugili, mai avversari sul ring

Premier vs Serie A, dieci miliardari a due

LA differenza tra Premier League e Serie A è sempre più evidente. Si dice “facile, i loro club sono di proprietà di uomini pieni di risorse“. Forbes ha dimostrato, cifre alla mano, che non sono illazioni ma semplice realtà. In questi giorni la rivista economica americana ha pubblicato la classifica 2015 dei miliardari in giro per il mondo, ne ha messi in fila 1826. Tutti quelli conosciuti. Il primo posto è per Bill Gates che ha un patrimonio di 79,2 miliardi di dollari. Evan Spiegel con 1,5 si è piazzato al numero 1250. Ma ha solo 24 anni, è il … Continua a leggere Premier vs Serie A, dieci miliardari a due