Mayweather, paga 1.000 $ a pasto!

SIAMO a poco più di un mese dal mondiale Mayweather vs Pacquiao, fissato per il 2 maggio a Las Vegas, e la promozione continua a fare il suo dovere. La notizia dei biglietti in vendita a un minimo di 87.500 dollari vola veloce sul web. Ma se vai sul sito dell’MGM Grand Arena scopri che ce ne sono ancora sotto i 6.000 $ (per carità, da quei posti l’incontro devi fartelo raccontare da chi l’ha visto in televisione) e che sono rimasti addirittura alcuni bordo ring (precedentemente non messi in vendita) alla misera cifra di 40.000 $. Senza contare il … Continua a leggere Mayweather, paga 1.000 $ a pasto!

Messi e il gigante, che incontro!

LA NAZIONALE argentina di calcio, negli Stati Uniti per l’amichevole con El Salvador, è andata a vedere una partita del campionato NBA: quella tra Washington Wizard e Indiana Pacers. Nel dopo match Lionel Messi ha incrociato Gheorghe Muresan. Uno strano incontro quello tra l’ex giocatore rumeno, il più alto (a pari merito con Manute Bol) nella storia del campionato di pallacanestro americano (2.31 per 137 chili di peso) e “la pulce” (1.68 per 67 chili) del Barcellona. Un sorriso, una stretta di mano e i due campioni si sono subito trovati a loro agio anche davanti alla macchinetta fotografica. Continua a leggere Messi e il gigante, che incontro!

Vettel, un napoletano di Germania

SEBASTIAN VETTEL è un napoletano di Germania. È uno di noi. E non solo perché ha riportato la Ferrari alla vittoria dopo quasi due anni di digiuno. Ma anche e soprattutto per la passionalità con cui ha vissuto il successo, la capacità di trasmettere un entusiasmo contagioso, l’assoluta trasparenza delle emozioni. Guardava Michael Schumacher alla tv e sognava. Era il suo idolo, come lo era la rossa a lungo confinata nel mondo dei sogni. La Ferrari negli ultimi anni era scivolata lentamente nell’anonimato. Nonostante questo aveva conservato la capacità di attrarre uomini di tutto il mondo. Ha sempre avuto fascino … Continua a leggere Vettel, un napoletano di Germania

In arrivo un altro film sulla boxe

È BASTATO un trailer per trasformarlo in un caso. Una grande opera di promozione o un grande film? Aspetto di vedere “Southpaw” prima di pronunciarmi. Le immagini sono forti, fanno perno sulla violenza del fisico e dei sentimenti. Sarà nelle sale americane dal 31 luglio, poi arriverà anche in Italia. Il protagonista avrebbe dovuto essere Eminem che in seguito ha rinunciato. Jake Gyllenhaal (Brokeback Mountain, Donnie Darko, L’alba del giorno dopo, Source Code, Lo sciacallo) ha dovuto mettere su sette chili per interpretare il ruolo di un pugile che dopo avere perso tutto deve lottare per riprendersi la sua vita … Continua a leggere In arrivo un altro film sulla boxe

Lo so, è più forte di voi…

Come diceva Jeff Bridges ne “La leggenda del re pescatore”: “Pensare è bene, ci distingue dalle lenticchie”. Purtroppo nel nostro Paese i legumi abbondano e gli umani latitano. E sono d’accordo anche con chi diceva: “Politici e i giornalisti sono come i pannolini: bisogna cambiarli spesso, e per lo stesso motivo”. La prima immagine è l’apertura del blog di Grillo, l’altra è il titolo sulla prima pagina de Il Giornale di oggi. “Sto pensando” “Lo sentivo, il rumore di ferraglia”. (Attenti al ladro, 1995) Continua a leggere Lo so, è più forte di voi…

Bundu: Mayweather ai punti, a meno che…

IL 2 MAGGIO a Las Vegas mondiale unificato (Wbc, Wba, Wbo) dei pesi welter tra Floyd Mayweather e Manny Pacquiao. Un match che sta producendo cifre da sballo. Incasso, diritti televisivi, borse dei pugili, prezzo degli alberghi. Tutto sembra esageratamente grande. Erano cinque anni che si parlava di questo combattimento. Finalmente è arrivato. A più di un mese dall’incontro televisioni americane, giornali e siti specializzati stanno già scaricando montagne di informazioni. Sul tema, ho intervistato il miglior pugile di casa nostra. Leonard Bundu è stato campione europeo della categoria, ha difeso sei volte la cintura, due volte all’estero. Si è … Continua a leggere Bundu: Mayweather ai punti, a meno che…

Marotta, ma allora è un vizio…

Giuseppe Marotta, ieri (tutti gli organi di informazione, 23 marzo 2015). “È una forma tipicamente italiana quella di attaccare sempre gli arbitri ed il loro operato. Non si fa mai autocritica. Invece di dirigere le critiche sempre verso gli arbitri, bisognerebbe magari ricondurle verso se stessi. Falsato? È un aggettivo ormai ricorrente, ma in un campionato episodi come questo si bilanciano e alla fine vince il migliore”. Dopo un Genoa-Juventus (gazzetta.it, 26 marzo 2013). ”Per un arbitro come Guida di Torre Annunziata ci sono difficoltà a venire ad arbitrare la Juventus. Non parlo di malafede ma di difficoltà. Al 94′ … Continua a leggere Marotta, ma allora è un vizio…

Boxe, pazzesco: 74 milioni di incasso!

BOB ARUM ha dichiarato a Espn.com che l’incasso del 2 maggio a Las Vegas per il mondiale welter unificato tra Floyd Mayweather e Manny Pacquiao sarà di circa 74 milioni di dollari (al cambio: 67,6 milioni di euro!). Una cifra pazzesca che supera di tre volte e mezzo il precedente record: 20.003.150, settembre 2013 per Mayweather vs Alvarez. Tanto per dare un termine di paragone, Milan vs Juventus dei primati del 19 settembre 2014 ha generato un introito al botteghino di poco più di 3,2 milioni di euro per 78.681 paganti. C’è stata un’attesa di cinque anni ma questo match … Continua a leggere Boxe, pazzesco: 74 milioni di incasso!

Un pugno di Tyson, ma non è lui…

IL VOLTO di Mike Tyson. Un viso pieno di rabbia, carico di violenza. Un leone che ruggisce prima di lanciarsi all’attacco. The Game se lo è fatto tatuare sulla mano destra. “Se dovessero portarmi in Tribunale e il giudice mi chiedesse perché mai abbia preso a pugni 40 Glocc, potrei sempre rispondergli che è stato Iron Mike. Il mio braccio destro…” Fin qui la notizia apparsa sul sito TMZ. Lui a pugni il collega 40 Glocc lo ha preso davvero, ma il fatto è accaduto nel 2012. Sembra però che stia pensando a un remake. Jayceon Terrel Taylor, in arte … Continua a leggere Un pugno di Tyson, ma non è lui…