Fury vs Chisora, tutto quello che c’è da sapere (tv, borse, record…)

Sabato 3 dicembre, a Londra, si disputerà il campionato del mondo dei pesi massimi nella versione WBC. Tyson Fury e Derek Chisora si affronteranno per la terza volta. Nei due precedenti incontri Fury ha avuto la meglio. In programma anche Daniel Dubois vs Kevin Lerena, mondiale massimi WBA (Olexsandr Usyk è super campione). In cartellone l’europeo leggeri Yvan Mendy vs Denys Berinchyk. QUANDOSabato 3 dicembre 2022.DOVETottenham Hotspur Stadium di Londra, capienza per il pugilato: 66.000 posti. Secondo le informazioni fornite dallo stesso Tyson Fury, sarebbero stati venduti 58.000 biglietti. Il campione non ha però specificato se siano stati acquistati direttamente … Continua a leggere Fury vs Chisora, tutto quello che c’è da sapere (tv, borse, record…)

Williams, 49 anni e 32 sconfitte, perde ancora. Una brutta storia

È salito ancora una volta sul ring.E ancora una volta ha perso.Il peso massimo Danny Williams, 49 anni lo scorso 13 luglio, è stato sconfitto ai punti in sei riprese (non ne ha vinta neppure una per tutti e tre i giudici a bordo ring) dal trentottenne Nelson Hysa (5-0). Il match si è svolto a Durres (Durazzo), in Albania, due settimane fa.È la ventottesima sconfitta dal 2006, la sesta negli ultimi sette match. L’unica vittoria l’ha ottenuta contro un pugile che aveva un record di 0-8-0.Da oltre dieci anni il British Boxing Board of Control gli ha tolto la … Continua a leggere Williams, 49 anni e 32 sconfitte, perde ancora. Una brutta storia

Signani: “Torno bambino e sogno una sfida per il mondiale…”

Telefonata al campione.Matteo Signani, finalmente un po’ di riposo…“A dire la verità, me lo hanno imposto. Dieci giorni senza boxe, compresi gli allenamenti”.E tu hai obbedito.“Corro dietro alle galline, gioco a nascondino con le caprette. Mi diverto e faccio movimento”.Cosa dicono in Capitaneria di Porto?“Oggi sono tornato al lavoro. Abbiamo fatto una grande festa. Ho portato pastarelle, pasticcini, una grande torta. Eravamo ottanta persone. Ci siamo divertiti. È stato bello”.Il prossimo appuntamento è contro Felix Cash, ma questo lo sapevi già.“Certo. È forte, tosto. Ma ha due braccia e due gambe come me, e poi…”Poi, cosa?“Sarebbe il mio settimo europeo, … Continua a leggere Signani: “Torno bambino e sogno una sfida per il mondiale…”

Matteo Signani si racconta. L’anima del Giaguaro in dieci risposte

Il gancio sinistro con cui Matteo Signani ha messo ko Anderson Prestot, e riconquistato l’europeo dei medi, è stato uno spartiacque. Ha diviso i sogni dalla realtà. Il romagnolo ci ha restituito emozioni dai sapori antichi, nella tradizione di quei pugili che sul ring vanno avanti come bulldozer a caccia della felicità. Che è lì, quando arriva la conferma che sei stato tu il più bravo. Ho intervistato Matteo molte volte. Ho così pensato di selezionare dieci (mie) domande e altrettante (sue) risposte. Una sorta di punti chiave che ricordassero a chi gli vuole bene, a chi lo ammira e … Continua a leggere Matteo Signani si racconta. L’anima del Giaguaro in dieci risposte

Notte di magie, la notte in cui il Giaguaro ha fermato il tempo

Nel pugilato, tempo e misura sono qualità essenziali per arrivare al successo.Matteo ha avuto rispetto per entrambe, prendendosi anche il lusso di aggiungerne un’altra. La forza che scaturisce dalla determinazione. Il gancio sinistro con cui ha chiuso il match contro Prestot, quello con cui è andato a recuperare il suo europeo, è figlio di questo terzo elemento.Atmosfera esaltante, paura, riscatto, trionfo.Signani ha costruito in modo perfetto la sua notte magica. L’ha fatto seguendo le cadenze che sembra servano per realizzare una fiction di successo. Solo che questa era la realtà.Un impatto eccitante davanti alla sua gente.La paura per un avvio … Continua a leggere Notte di magie, la notte in cui il Giaguaro ha fermato il tempo

Imbarazzante. Combattono nove chili sopra il limite che era stato fissato

Non sempre la boxe è arte e spesso i pugili non sono nobili.Il 26 ottobre scorso era in programma, a Tokyo, il match tra Ryosuke Iwasa (24-19-1, 18 ko; ex mondiale supergallo IBF) e Genesio Servania (36-4-0, 16 ko; già sfidante al mondiale).Secondo il contratto, i due avrebbero dovuto affrontarsi al limite dei supergallo (55,338 kg).A sette giorni dal match, Servania annuncia che non può rientrare nel peso fissato.Iwasa accetta di alzare il limite fino ai superpiuma (58,967 kg).Servania non ce la fa.Iwasa accetta di spostare ancora più in alto l’asticella. Combattimento a cavallo tra leggeri e superleggeri (62 kg).Il … Continua a leggere Imbarazzante. Combattono nove chili sopra il limite che era stato fissato

Stephan Shaw, prossimo rivale di Vianello, è un pericolo vero (video)

La data, per ora, è 14 gennaio 2023. Sicura la sede, New York.Il primo match sulle dieci riprese, Guido Vianello (10-0-1, 9 ko) lo farà contro l’avversario più forte incontrato nel professionismo. Negli States, molti di quelli che lavorano nel mondo della boxe, pensano che quella notte il peso massimo romano avrà un’altra prima esperienza. Conoscerà la sconfitta. Un pronostico duro che fa scattare la curiosità.Chi è Stephan Shaw e perché ispira così tanta fiducia?L’uomo che molti chiamano Big Shot (la boxe ha scarso peso nella scelta del soprannome, è stato il basket a regalarglielo per la sua abilità nei … Continua a leggere Stephan Shaw, prossimo rivale di Vianello, è un pericolo vero (video)

Mondiali Youth. Primo giorno con un discutibile cambio di verdetto

Mondiali Youth ad Alicante, Spagna.Sedicesimi di finale, pesi paglia.Patsy Joyce (Irl) vs Vishvanath Sureshvish (Ind).Match brutto, fatto di lunghi clinch, non interrotti dall’arbitro moldavo Valeriu Baudolac. Spinte varie e qualche colpo ogni tanto. Verdetto, a mio giudizio, estremamente incerto.Il responso della giuria è 3-2 per l’irlandese. Sopra i cartellini dei cinque giudici (il primo punteggio si riferisce all’indiano), nell’ordine: Veronica Szucs (Ungheria), Sultan Aliwali (Emirati Arabi), Jung Sook Cho (Corea), Josè Juan Romero Hernandez (Spagna), Philip Parry (Galles).Un’annotazione.Sei punti di differenza in tre round. Due giudici che assegnano ogni singola ripresa all’irlandese, il coreano che vede sempre prevalere l’indiano. È … Continua a leggere Mondiali Youth. Primo giorno con un discutibile cambio di verdetto

Pryor vs Arguello, quarant’anni dopo. Il giallo non è stato risolto (video)

Un signore bussa allo spogliatoio di Alexis Arguello, all’interno dell’Orange Bowl Stadium.Nessuno risponde.L’uomo cerca di sfondare la porta, la sfonda, entra. Nella mano destra ha una pistola.Qualcuno urla.In un attimo, si scatena il caos. Gli addetti alla sicurezza prendono di peso il nicaraguense e lo nascondono nel vano doccia, poi fanno scudo per proteggerlo.Uno del clan si lancia sull’aggressore, lo butta a terra, lo disarma.Arriva di corsa la polizia. L’uomo viene arrestato.È il 12 novembre 1982, nella pancia dell’Orange Bowl di Miami, Florida, lentamente torna la calma.Tra poco più di un’ora avrà inizio il mondiale Wba dei pesi superleggeri. Arguello … Continua a leggere Pryor vs Arguello, quarant’anni dopo. Il giallo non è stato risolto (video)

Dilettanti: arbitri, giudici, osservatori e supervisori. Il caos è dietro l’angolo

L’International Boxing Association ha appena partorito una nuova, rivoluzionaria idea per limitare gli errori arbitrali. Penso si sia accorta che, a forza di limare, si sia ritrovata sul campo troppa gente inesperta. E allora, anziché recuperare il buono che c’era tra quelli che ha forzatamente tenuto a riposo per sei anni, ha scelto di aumentare il numero dei controllori. Ha inserito osservatori e supervisori con pieni poteri. Anche quello di smentire quanto stabilito dalla giuria. Non si è pensato di migliorare la qualità degli ufficiali di gara impiegati, più semplice dare vita a un nuovo modello di Revisione del Match. … Continua a leggere Dilettanti: arbitri, giudici, osservatori e supervisori. Il caos è dietro l’angolo