Mondiali, Picardi beffato. Fuori anche Valentino, mai a secco nella altre cinque edizioni

Mondiali di Doha (6-15 ottobre), escono entrambi gli azzurri impegnati nella giornata. Ci resta solo Mangiacapre. Esce Vincenzo Picardi (foto) condannato da una split decision (2-1, 29-28 27-30 28-29) che non gli rende merito. Non credo possa definirsi uno scandalo, ma resta il fatto che Muhammad Ali non aveva vinto. Almeno per me. È stato un match di grande intensità, un bel match con il britannico che veniva avanti facendosi strada col jab sinistro, cercando di piazzare come secondo colpo il diretto destro. Ma spesso i suoi pugni finivano sui guantoni, altre volte andavano a vuoto. Più concreta la boxe … Continua a leggere Mondiali, Picardi beffato. Fuori anche Valentino, mai a secco nella altre cinque edizioni

Mondiali, Mangiacapre avanza. Ma non entusiasma contro Arcon Diaz

Mondiali di Doha (Qatar, 5-15 ottobre). Avanza Vincenzo Mangiacapre (nella foto). Batte chiaramente nel punteggio Luis Arcon Diaz, ma lo fa non offrendo una prestazione convincente. Mi è parso pesante, lento. Il venezuelano ha retto il confronto per un round, il primo, poi non è riuscito più a contrastare l’azzurro. Devo dire che ho nostalgia del Mangiacapre londinese, di quello che schivava con precisione millimetrica e aveva sufficiente velocità di braccia per rientrare e centrare il bersaglio. Quel pugile è solo un ricordo. Adesso è uno del gruppo, non ha alcuna particolarità che lo stacchi dal resto della categoria. E … Continua a leggere Mondiali, Mangiacapre avanza. Ma non entusiasma contro Arcon Diaz

Mondiali, passano Valentino e Picardi. Domani Mangiacapre, rivincita contro Arcon Diaz

Mondiali dilettanti a Doha (Qatar, 6-15 ottobre). Passa Domenico Mirko Valentino (foto) nei 60 kg. Verdetto strappato di misura (preferenza) causa un richiamo ufficiale subito dall’azzurro nel secondo round per combattimento a testa bassa. L’olandese La Cuz ha però poco da recriminare. Il peso leggero di Marcianise ha meritato la vittoria, anche se ha ancora una volta commesso peccati in fase difensiva subendo troppi colpi. Doppia dichiarazione al sito federale. Il ct Bergamasco: “Valentino è in ottime condizioni e lo ha dimostrato in questo primo match che gli è servito per rompere il ghiaccio. La prima ripresa è stata un … Continua a leggere Mondiali, passano Valentino e Picardi. Domani Mangiacapre, rivincita contro Arcon Diaz

Mondiali dilettanti, sconfitti Maietta e Cavallaro. Domani tocca a Picardi e Valentino

È andato male l’esordio della squadra azzurra ai Mondiali di Doha (Qatar, 6-15 ottobre). Due pugili in gara, due sconfitte. Francesco MAIETTA nei 56 kg è stato eliminato (0-3) dall’uzbeko Murodjan AKHMADALIEV. Nei 75 kg Salvatore CAVALLARO (nella foto) è stato sconfitto per split decision (1-2) dallo statunitense Campbell. Il verdetto è stato contestato dal ct italiano Raffaele Bergamasco che attraverso il sito federale ha fatto sapere: “”Maietta ha sofferto l’esordio in un palcoscenico del genere. E’ stato forse un po’ troppo timido, non riuscendo ad esprimere in pieno il suo enorme potenziale. Gli servirà per fare esperienza. Sul match … Continua a leggere Mondiali dilettanti, sconfitti Maietta e Cavallaro. Domani tocca a Picardi e Valentino

Pochi soldi, Tv che non collaborano, fuga tra gli sport minori. Dove va la boxe pro?

Il professionismo italiano è apparentemente in salute. Dice Carlo Nori, presidente di una Lega Pro Boxe che mi sembra stia lavorando bene: “È stato raddoppiato il numero degli affiliati, sono state create nuove figure operative (gli organizzatori junior ad esempio), i cento neo prò sono una risorsa”. Ma dice anche: “Dal punto di vista economico siamo in continua sofferenza. Nonostante la grande attività e una leggere crescita delle sponsorizzazioni non riusciamo a generare serenità finanziaria”. Soldi e televisione sono i due eterni problemi di casa nostra. In tempi recenti il pugilato è passato da Rai a Mediaset, a Sportitalia, a … Continua a leggere Pochi soldi, Tv che non collaborano, fuga tra gli sport minori. Dove va la boxe pro?

Sorteggio Mondiali, ecco il cammino dei cinque azzurri verso il sogno olimpico…

Si è tenuto a Doha (Qatar) il sorteggio per i campionati del mondo dilettanti (6-18 ottobre). Nei 52 kg Vincenzo Picardi esordirà il 7 contro Lal Madan (Ind), in caso di vittoria il 9 affronterà l’inglese Muhammad Ali che al primo turno ha usufruito di un bye. Il pugile campano è capitato nella parte bassa del tabellone, quella il cui leader è l’azero Elvin Mamishzada (testa di serie numero 2 della categoria). Nei 56 kg a Francesco Maietta è andata decisamente male. Primo match il 6 contro l’uzbeko Akhmaladiev Murodjan. Nel caso riuscisse a farcela, il 9 si troverà davanti … Continua a leggere Sorteggio Mondiali, ecco il cammino dei cinque azzurri verso il sogno olimpico…

Il Milan rotola all’indietro, umiliato dal Napoli. Guardando i cambi si capiscono molte cose…

Il Milan visto contro il Napoli è un’autentica vergogna. Senza gioco, con una condizione atletica disastrosa e con lacune paurose in difesa e centrocampo. Tredici gol subiti in campionato, solo il Carpi ha fatto peggio. Ma se ad ogni partita Zapata continua a regalare un gol e totale libertà agli attaccanti avversari, se Rodrigo Ely lo segue a ruota, se Di Sciglio non è neppure un lontano parente del giocatore di un tempo e Antonelli non mi sembra si sia mai visto, cosa possiamo pretendere? Stavolta ci si è messo anche Diego Lopez, uno dei pochi punti sicuri fino a … Continua a leggere Il Milan rotola all’indietro, umiliato dal Napoli. Guardando i cambi si capiscono molte cose…

Dall’inferno si può tornare

Con questo testo ho vinto il Primo Premio al 44° Concorso Nazionale del CONI per il Racconto Sportivo. Ho paura. Paura di morire. La ferita brucia. Fitte lancinanti partono da un taglio profondo sul fianco destro, attraversano il torace, salgono fino alla testa e si piantano nel cervello. Mi sento come se un animale si stesse divertendo ad affondare gli incisivi, a lacerare la mia carne. L’acqua mi entra negli occhi, il vento mi sbatte addosso con violenza facendomi tremare e rendendo ogni passo una tortura. Il capannone del circo è in fondo alla strada, mancano ancora un centinaio di … Continua a leggere Dall’inferno si può tornare