Mondiali dilettanti, sconfitti Maietta e Cavallaro. Domani tocca a Picardi e Valentino

Boxing+Day+12+Baku+2015+1st+European+Games+bcb6La0QmkLlÈ andato male l’esordio della squadra azzurra ai Mondiali di Doha (Qatar, 6-15 ottobre).

Due pugili in gara, due sconfitte.

Francesco MAIETTA nei 56 kg è stato eliminato (0-3) dall’uzbeko Murodjan AKHMADALIEV.
Nei 75 kg Salvatore CAVALLARO (nella foto) è stato sconfitto per split decision (1-2) dallo statunitense Campbell. Il verdetto è stato contestato dal ct italiano Raffaele Bergamasco che attraverso il sito federale ha fatto sapere: “”Maietta ha sofferto l’esordio in un palcoscenico del genere. E’ stato forse un po’ troppo timido, non riuscendo ad esprimere in pieno il suo enorme potenziale. Gli servirà per fare esperienza. Sul match di Cavallaro, vorrei evitare commenti visto che, a mio avviso, avrebbe nettamente meritato la vittoria“.

Domani saliranno sul ring Vincenzo PICARDI nei 52 kg e Domenico Mirko VALENTINO nei 60 kg.

Il napoletano (32 anni, 124-48-4) affronterà l’indiano Madal Lal (più giovane di otto anni) nella sessione serale. Confronto alla portata dell’azzurro che insegue la sua terza Olimpiade (è stato bronzo a Pechino 2008). Conquistare il pass per Rio 2016 sarà per lui più difficile che per il resto della squadra. Vincenzo infatti milita nei 52 kg, categoria dove avranno diretto alla qualificazione solo i finalisti.

Il campione di Marcianise (31 anni) si misurerà invece con l’olandese La Cruz (22 anni). Combatterà nella sessione pomeridiana.

L’8 ottobre toccherà al quinto uomo.
Vincenzo MANGIACAPRE nei 64 kg dopo il bye del primo turno combatterà contro il venezuelano Luis Arcon Diaz che ha avuto la meglio di stretta misura (2-1, split decision) contro l’irlandese Dean Walsh al termine di una sfida dall’esito incerto. In palio ci sarà l’accesso ai quarti di finale.

Ricordo che RaiSport 1 trasmetterà i Mondiali. Quarti in differita, semifinali e finali in diretta.

Wu, presidente Aiba, ha annunciato con grande enfasi che giovedì sarà a Doha in qualità di ospite d’onore, riverito e osannato, Manny Pacquiao. Ma come, ti porti il diavolo in casa (leggasi campione professionista fuori dal recinto Aiba) e poi te ne vanti pure?

Advertisements

2 Comments Add yours

  1. Patrizio Oliva says:

    Torromé di questa aiba non ho parole.questi non stanno bene con la testa

    1. sono alla frutta, caro patrizio

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s