Doumbia, a Roma il “bomber di cristallo”

SEYDOU DOUMBIA era un ragazzino, vendeva stracci per le strade di Adjame: un sobborgo difficile alle porte di Abidjan. Lavorava fin da bambino per aiutare la mamma a comprare cibo per i fratelli ancora più piccoli di lui. Il calcio lo ha imparato lungo quegli sterrati polverosi, superando in slalom grossi bidoni o ostacoli improvvisati. Un calcio istintivo, fatto di tanto talento naturale e poco studio del gioco. Olivier Koutona, presidente di un’Accademia di Football, aveva subito notato questo calciatore veloce. Gli piaceva il modo con cui si muoveva, lo affascinava l’amore che il ragazzo aveva per il pallone. Una … Continua a leggere Doumbia, a Roma il “bomber di cristallo”

Russo, se otto round sono troppo lunghi…

NON VA, davanti a un pubblico adorante Clemente Russo conferma che otto riprese sono troppo lunghe per lui. Perde in modo chiaro la sfida con Aleksey Egorov, ma ancora una volta non riesce a vincere neppure il dopo match. Andiamo con ordine. Pronti via e va in scena la Grande Illusione. Russo appare scattante, esplosivo, in grado di sostenere un buon ritmo. Decisamente meglio del pugile che avevo visto a novembre cedere contro lo stesso avversario a Bergamo. Vince la prima ripresa, almeno questa è la mia sensazione anche se due giudici su tre la danno all’altro. Si aggiudica anche … Continua a leggere Russo, se otto round sono troppo lunghi…

Milan senza futuro. Sono avvelenato

IL MILAN non ha futuro. Perché, non da oggi, nel calcio solo se hai i soldi puoi comprarti un futuro. Non ha speranza, perché nell’intera rosa non ha giocatori di valore assoluto e non ha intenzione di investire per prenderne altri. Non ha difesa. Non può essere una garanzia la linea a quattro Abate Mexes Alex Armero schierata contro la Lazio. Ha subito 25 gol, peggio di Juventus, Roma, Lazio, Napoli, Sampdoria, Fiorentina, Genoa, Torino, Atalanta, Empoli e Chievo. Come l’Inter. Non ha centrocampo. Fiacco quello composto da Poli Montolivo van Ginkel. E Muntari non può certo essere una soluzione. … Continua a leggere Milan senza futuro. Sono avvelenato

In un libro tutte le follie di Mayweather

UN AMICO mi ha segnalato una notizia apparsa sul Daily Mail. Tasha Robinson, la 42enne ex assistente di Floyd Mayweather jr, ha scritto un libro sul campione. Alcuni dettagli erano già noti, altri no. Mrs Robinson è stata assistente di Mayweather per 12 anni. Il libro, che si intitola “Right hand to THE CHAMP”, è già in vendita e racconta che… …Maywether passa due ore a prepararsi ogni giorno prima di uscire da casa. non ama le carte di credito, preferendo pagare tutto in contanti: ritira 100.000 dollari e li mette in quella che lui chiama “il borsone incinta”. una … Continua a leggere In un libro tutte le follie di Mayweather

Verso Rio 2016 nel labirinto dell’Aiba

APB. Ovvero Always Problems in Boxing, sempre problemi nel pugilato. Mai una gioia, solo confusione. Avevo dei dubbi su come fossero assegnati i pass olimpici attraverso il professionismo targato Aiba. Sul sito ufficiale ci sono varie versioni e l’ultima non corrisponde a quanto si dice in altre sedi. Cliccando ad esempio sul sito della Federboxe, è possibile ottenere la guida all’evento: http://www.fpi.it/attachments/article/2399/AIBA%20PRO%20BOXING-Press%20Book%20Italiano.pdf, dove si potrà leggere: “In pratica si qualificheranno direttamente i pugili che arriveranno alle finalissime di fine gennaio 2015 (in Italia il 30 gennaio 2015 avrà luogo quella dei 91 Kg, categoria nella quale partecipa Clemente Russo).” Poiché da … Continua a leggere Verso Rio 2016 nel labirinto dell’Aiba

Oliva all’Isola, ultima sfida del campione

“Domande come carta igienica vetrata: a lungo andare, molto irritante.” (Peter Sellers, Invito a cena con delitto)   MOLTI AMICI continuano a chiedermi perché Patrizio Oliva sia partito per L’Isola dei Famosi, il reality di Canale 5. Quasi fossi il suo manager. C’è chi ha storto la bocca, qualcuno lo ha criticato. Non ne capisco il motivo. Per un uomo di spettacolo, quale oggi Patrizio è, la scelta è sicuramente giusta. Adeguato compenso, promozione mediatica e possibilità di ritagliarsi un ruolo importante all’interno dello show business che nella televisione trova un teatro ideale. Oliva ha sempre cercato nuove sfide. Questa … Continua a leggere Oliva all’Isola, ultima sfida del campione

Verso Rio 2016, parte male l’Italboxe

PE- PAM Un uno due ha messo ko l’Italboxe, la squadra torna da Baku portandosi dietro solo dubbi, timori e delusioni. È finito nel peggiore dei modi l’esordio nelle World Series of Boxing edizione 2015. Sono rimasto incredulo davanti al match di Vincenzo Mangiacapre. “Mangiacapre ha dominato Daniyar Yeleussinov. Trenta secondi per capire chi avesse davanti, poi via. Cominciava la lezione. Attacchi in controtempo, rapidità di esecuzione, grande condizione atletica. Ma soprattutto schivate millimetriche. Visto? Sono come Matrix!” Questo scrivevo da Londra due anni fa, il ragazzo di Marcianise conquistava la semifinale olimpica e soprattutto conquistava tutti noi. Di quel … Continua a leggere Verso Rio 2016, parte male l’Italboxe

Giornali sportivi, che futuro dietro l’angolo?

LE CIFRE pubblicate mensilmente dall’Accertamento Diffusione Stampa mi fanno riflettere. Il problema oggi non è “vendere più copie”, ma “non far morire i giornali”. Il calo contemporaneo e elevato di diffusione/pubblicità ha portato l’editoria all’interno di una crisi spaventosa. L’asse si sta lentamente sposando sul digitale, ma se ci fermiamo un attimo e riflettiamo su costi/ricavi capiamo che la via inseguita non è quella della salvezza. La pubblicità sul web copre in piccola parte gli investimenti fatti per offrire un prodotto di qualità. Il gettito degli inserzionisti su questo settore è l’unico dato in crescita, ma è monopolizzato dai colossi … Continua a leggere Giornali sportivi, che futuro dietro l’angolo?

Duello in casa azzurra per il pass olimpico

IN MOLTI mi hanno chiesto come sarà formulata la classifica che alla fine della stagione regolare 2015 delle World Series of Boxing darà a diciassette atleti (il numero 1 di minimosca, mediomassimi, supermassimi; i primi 2 delle altre sette categorie) il pass per l’Olimpiade di Rio 2016. Per chiarezza riporto nella tabella come saranno assegnati i punteggi. Come in ogni classifica l’ordine di graduatoria sarà stabilito dal numero dei punti realizzati nel torneo. A parità di punteggio sarà data preferenza al pugile che avrà ottenuto più vittorie seguendo il criterio discendente (dal numero 1 al numero 10) della tabella. I … Continua a leggere Duello in casa azzurra per il pass olimpico

Quante stranezze in vista di Rio 2016…

PRENDE il via la corsa verso l’Olimpiade di Rio de Janeiro 2016 (5-21 agosto). Scattano le World Series of Boxing che, giunte alla quinta edizione, registrano alcuni sostanziali cambiamenti. A livello assoluto il torneo apre una corsia preferenziale per il pass olimpico. L’Aiba non si smentisce e una volta ottenuto il monopolio del pugilato olimpico (ormai è diventata storia la condizione posta alle Federazioni mondiali: o stai con me anche nel professionismo, o ti puoi scordare i Giochi) continua nella sua politica gestionale altamente criticabile. A Londra 2012 erano solo cinque i pugili che si erano qualificati direttamente attraverso questa … Continua a leggere Quante stranezze in vista di Rio 2016…