Il nuoto? Circo, noia e interpreti anonimi

HO VISTO l’esordio della staffetta mista agli Europei di nuoto a Berlino e ho pensato che sarebbe meglio finirla qui. È una specialità da circo. Perché allora non far gareggiare due destrorsi e due mancini? Oppure un uomo, una donna, un allenatore e un fisioterapista? Due interisti e due milanisti? Dicono che serve per lo show. Ma fatemi il piacere! Dicono: già esiste nel biathlon e nel nuoto di fondo, anche se con regole diverse. E io rispondo: così diventerete sempre di più uno sport di nicchia. Il senso di inferiorità nei confronti delle discipline maggiori aumenterà. Guardiamo un attimo … Continua a leggere Il nuoto? Circo, noia e interpreti anonimi

Nostalgia di Rosolino, il re delle interviste

Martina Grimaldi oro nella 25 km e Andrea Mitchel D’Arrigo argento nei 400 sl sono i protagonisti dell’avvio degli Europei di Berlino. Hanno in comune una naturale avversione a raccontarsi. Gli auguro ogni fortuna, ma resto un fan scatenato di quelli che si mettono in gioco con le parole. Di quelli che non hanno paura di sfidare i giornalisti, ma sanno anche offrire materiale di qualità per una storia da prima pagina. Oggi di quella scuola è rimasta solo Federica Pellegrini. Ricordo con grande nostalgia un fuoriclasse che non è più in nazionale. Massimiliano Rosolino è stato un campione da … Continua a leggere Nostalgia di Rosolino, il re delle interviste

L’oro di Martina, il segreto di un tatuaggio

ORO PER Martina Grimaldi, volto sereno di una guerriera del mare. Pensavo fosse timida, col tempo ho imparato che è solo gelosa di quello che vuole rimanga suo. Non racconta aneddoti di vita privata, al massimo ti fa conoscere la colonna sonora che l’accompagna in acqua, quando mentalmente ripassa i motivi preferiti. “Sally” e “Vivere una favola” di Vasco Rossi ai Mondiali di Roma 2009 chiusi con il bronzo, “Man down” di Rihanna quattro anni dopo quando è arrivato l’oro di Barcellona. Si lascia scappare poche parole. “Chi osa, vince” è il mantra laico che le ha regalato il collega … Continua a leggere L’oro di Martina, il segreto di un tatuaggio

Dieci anni fa Federica stupiva il mondo

In un caldo giorno di agosto del 2004 FEDERICA PELLEGRINI vinceva la prima medaglia importante: l’argento olimpico sui 200 sl. Sono passati dieci anni e lei è ancora alla guida del nuoto italiano dopo aver vinto Mondiali e Olimpiadi, dopo avere segnato record del mondo a raffica. Questo è il pezzo che ho scritto per il Corriere dello Sport quel 17 agosto del 2004, il giorno in cui è tutto è cominciato.   FEDERICA non ha paura della vita. Le va incontro, la guarda negli occhi e la sfida. È poco più che una bambina, ma sa già cosa vuole. … Continua a leggere Dieci anni fa Federica stupiva il mondo

Storia di Alberto, il più grande di sempre

SONO passati cinque anni dai Mondiali di nuoto romani. Gli unici “ritorni” giornalistici sono legati agli scandali di gestione di quei giorni. A me sono rimaste nella mente anche altre cose. La travolgente avventura di Federica Pellegrini (foto sotto), ad esempio. Ma quella credo che in pochi se la siano dimenticata. Io mi porto dentro soprattutto il ricordo di un grande uomo di sport. Si chiamava Alberto Castagnetti, è morto il 12 ottobre del 2009 dopo un’operazione al cuore. In Italia è stato il più grande di sempre. Ricordo con nostalgia quella parlata inconfondibile e il racconto di una vita … Continua a leggere Storia di Alberto, il più grande di sempre

Viene da Ovosodo e sfida il mondo

Da anni è tra i protagonisti dello staff tecnico della nazionale, ha avuto un momento di grande popolarità quando ha allenato Federica Pellegrini (foto sotto). Ora i suoi assi si chiamano Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri. Scopriamo chi è Stefano Morini, nato a Livorno il 17 novembre 1956. Una sorella, Paola: ex campionessa di corsa campestre. Figlio di Sergio, ex proprietario di un’autofficina per le riparazioni delle automobili, e Neda: discendente di una famiglia titolare di numerose sale corse.   STEFANO MORINI, in che zona di Livorno è nato? «Il quartiere si chiama Benci Centro, insomma Ovosodo». Allora avrà visto … Continua a leggere Viene da Ovosodo e sfida il mondo

Phelps, sogno o incubo?

AVEVO lasciato “lo squalo” il 4 agosto di due anni fa al London Acquatic Centre. Michael Phelps toccava la piastra nella frazione a farfalla della 4×100 mista, superava il Giappone e lanciava gli Stati Uniti verso il successo. Sarebbe stato il suo diciottesimo oro olimpico. Lo ritroverò giovedì allo Skyline di Mesa, Arizona. Ancora in acqua, ancora in gara. Aveva detto “Mi allenerò alla normalità.” Tentativo fallito. Dopo ventidue medaglie olimpiche, di cui diciotto d’oro; ventisei successi mondiali e trentatrè podi; ventinove record mondiali individuali e sette in staffetta, torna a gareggiare. La normalità per gli eroi dello sport è … Continua a leggere Phelps, sogno o incubo?

Un milione per un centesimo

Ieri agli Europei di sollevamento pesi a Tel Aviv l’albanese Erkand Qerimaj (http://www.youtube.com/watch?v=2GNiiNMyND0) ha conquistato l’oro nei 77 kg, battendo il connazionale Daniel Godelli (a destra nella foto sotto). Entrambi hanno tirato su 349 chili. Per capire chi avesse vinto si sono dovuti pesare: il primo ha fermato la bilancia a 76,680, il secondo a 76,700. Venti grammi pagati a peso d’oro. La vicenda mi ha ricordato un’altra storia…   UN CENTESIMO di secondo può cambiarti la vita. Nel bene, nel male. Michael Phelps è il più grande nuotatore di sempre. L’ho sentito ripetere più volte da Cornel Marculescu, il … Continua a leggere Un milione per un centesimo

Franziska, all’inferno e ritorno

Estate del 2002. A Berlino ci sono gli Europei di nuoto. Incontro Franziska van Almsick: quattro argenti e sei bronzi olimpici, due ori e altre quattro medaglie mondiali, diciotto trionfi europei. Ma soprattutto la forza dirompente di una splendida ragazza salita sul palcoscenico a soli 14 anni, capace di trasformarsi in diva, scendere all’inferno e tornare a sorridere. Mi racconta tormenti, paure, sogni, nemici. E’ una confessione di dodici anni fa, ma resta viva anche oggi che quella ragazza ha 36 anni, un compagno e due figli.   FRANZISKA si è fatta tatuare sul corpo la storia di una vita. … Continua a leggere Franziska, all’inferno e ritorno