Il dott. Sturla: Errore grave dell’arbitro, corsi rischi che si potevano evitare

Ieri, nel corso del quarto round del match tra Giovanni De Carolis e Daniele Scardina l’arbitro, lo spagnolo Manuel Oliver Palomo, è stato protagonista di un comportamento imbarazzante. Ha fatto proseguire un incontro che andava fermato. Il dottor Mario Ireno Sturla, professionista di grande capacità ed esperienza, era il medico per il titolo. A lui ho chiesto cosa pensasse di questa vicenda.
Dottor Sturla, l’arbitro ha sbagliato a far continuare il match dopo l’atterramento di Daniele Scardina nel finale del quarto round?
“Certamente”.
A suo avviso era una decisione difficile da prendere?
“No. Non c’erano sfumature o sottigliezze da cogliere. Scardina non era in grado di continuare, l’incontro andava fermato”.


Lei ha fatto presente la cosa durante il combattimento?
“Mi sono alzato, ho fatto dei segnali evidenti con le braccia. Ho urlato all’arbitro di fermare il match (nella foto sopra il momento in cui il dottore Sturla, a sinistra, invoca a gran voce l’interruzione). Ferma il match! ho gridato. Purtroppo non mi ha dato retta. Nel WBC abbiamo il cartellino rosso, il medico di ring può segnalare la pericolosità della situazione all’arbitro che, solitamente, tiene conto dell’avvertimento e decide di chiamare il medico sul ring. Nel WBO no. Nel briefing lo avevo detto: mi raccomando, guardatemi in faccia quando avete dei dubbi. La salute dell’atleta è la prima cosa da salvaguardare”.
L’errore è stato grave?
“Ha fatto prendere al pugile dei pericolosi colpi alla testa senza che i muscoli del collo potessero sostenerne l‘impatto, essendo completamente rilassati. Sono tutte stangate che moltiplicano l’effetto del pugno a livello di energia cinetica e potenziale. È stato un rischio grandissimo”.

Eppure era la situazione era chiara, evidente.
“Direi che era eclatante. L’arbitro non è però riuscito a coglierne la pericolosità”.
Lei intende intraprendere qualche azione ufficiale?
“Ho fatto un verbale molto pesante, sottolineando la gravità dell’errore. Spero vengano prese decisioni adeguate”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...