Le ultime notizie sul doppio mondiale dei massimi: Fury vs Whyte e Usyk vs Joshua…

I pesi massimi hanno sempre catturato il cuore dei tifosi di pugilato. Sono loro le storie di maggior successo, sono loro i protagonisti di match epici che hanno scatenato la passione.
Al momento Tyson Fury vs Dillian Whyte ha scatenato solo tristezza.
Dopo lunghe discussioni, rifiuti, le solite reciproche accuse, il ricorso ai tribunali e le minacce, si è arrivati all’asta ufficiale. L’ha vinta Frank Warren (che assieme a Bob Arum gestisce gli interessi di Fury) con un’offerta di 41 milioni di dollari. Secondo quanto stabilito dalle regole del WBC la ripartizione dell’offerta deve essere così fatta: 80% al campione, 20% allo sfidante. Quindi 32,8 milioni a Tyson Fury, 8,2 a Dillian Whyte.
Per firmare il contratto lo sfidante ha aspettato sino a poche ore dalla scadenza dei termini.
L’evento è stato programmato per il 23 aprile allo stadio di Wembley a Londra.
Venduti in poche ore i 90.000 biglietti a disposizione, procede invece con minore vigore la vendita della pay per view.
Dillian Whyte ha deciso di non parlare sino al giorno del match.
Voci attorno all’evento dicono voglia più soldi per promuovere l’incontro.
Il pugile sino ad oggi ha mantenuto l’impegno, al punto da non presentarsi in conferenza stampa. Per lui parlano gli uomini del clan. Il fratello Dean ha detto che senza l’appoggio di Dillian la PPV sarà un flop. L’avvocato di famiglia, Jeff Benz, in un confronto radiofonico con Frank Warren su talkSPORT ha portato il livello su un piano più alto: “Abbiamo chiesto 25 biglietti di bordo ring e non ci sono stati dati, non ci hanno garantito l’accredito per gli uomini della nostra sicurezza, non ci hanno comunicato le dimensioni del ring. Non sono così sicuro che il match si faccia“.
L’incontro sarà valido per la fetta di titolo in possesso del WBC.
Il detentore delle altre cinture (WBA, IBF, WBO) ha sciolto la riserva. Alexander Usyn ha lasciato l’Ucraina e si è detto disposto a combattere contro Anthony Joshua questa estate.
È così che aiuterò di più il mio Paese, meglio che difendere il territorio e correre per Kiev con una mitragliatrice. Cari amici, molti dei miei cari mi hanno chiamato e mi hanno supportato in questa decisione. Odiatori di professione, vi auguro ogni bene, felicità, gioia e pace. Tutto accadrà con la benedizione di Dio. Tutto sarà fatto per l’Ucraina”.
Eddie Hearn, di Matchroom, ha detto che AJ è entusiasta della notizia.
Aveva deciso di provare con l’UFC. Volveva combattere. Ha rifiutato un sacco di soldi per non farsi da parte. Vuole solo combattere. La rivincita potrebbe aver luogo nel Regno Unito, negli Stati Uniti o in Medio Oriente. Abbiamo ricevuto quattro o cinque offerte da tutto il mondo. Vogliamo che la sfida si realizzi prima della fine di giugno, da metà a fine mese. O, al massimo, il 2 luglio“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...