L’arbitro Mora, che scandalo! Mette in fila disastri e viene premiato…

Russell Mora ha colpito ancora.
Ha visto una testata involontaria nel corso del primo round del titolo WBA dei supermosca tra Joshua Franco e Andrew Moloney. Una testata che gli stessi commentatori di ESPN, che ha trasmesso il match, dopo avere riguardato decine e decine di volte la ripresa incriminata non sono riusciti a individuare. Per loro, come per me, a provocare il danno è stato il sinistro di Moloney. Prima in jab, poi in gancio e poi usato a stantuffo proprio sulla ferita. Ma quello che conta in un giudizio ufficiale è quanto viene sancito dall’arbitro. Così quando il medico ha interrotto, giustamente, il match perché l’occhio destro del campione era gonfio e chiuso, essendo l’incontro ancora al terzo round, il verdetto è stato no decision.


Franco ha salvato il titolo.
Come se non bastasse, tre della commissione atletica del Nevada (Robert Byrd, Jay Nady e il direttore esecutivo Bob Bennett) hanno rivisitato quei secondi con l’instant replay per mezz’ora. Alla fine hanno avallato la decisione dell’arbitro.
Un insulto al pugilato, uno scippo commesso ai danni dello sfidante australiano.
Non a caso il match era sanzionato dalla WBA che, a un giorno di distanza, ha emesso un comunicato in cui afferma: “In un combattimento durato solo due round, l’occhio del campione era piuttosto gonfio dal terzo round. Quando stavano per uscire per il quinto round, l’arbitro Russell Mora ha deciso di interrompere il match…”
Questo è quel che si dice avere una chiara visione di quanto accaduto…


Russell Mora, per chi non lo ricordasse è lo stesso che NON ha sanzionato trenta colpi bassi, ma davvero bassi, di Abnes Mares nel titolo IBF dei gallo contro Joseph Agbeko. Colpi che hanno provocato anche due tragicomici conteggi da parte di un arbitro che, intervistato a fine match da Jim Gray di Showtime che gli mostrava il replay delle azioni scorrette, si è difeso dicendo: “Qui si vede da un’angolazione diversa e sul ring non c’è il replay”. In difficoltà per le domande di Gray, Mora ha tagliato corto: “Sei fuori strada!”


Al Bernstein, commentatore di Showtime non c’è andato leggero: “Il peggiore arbitro che abbia visto negli ultimi quindici anni”.
The bleacherreport.com è stato più buono: “Tra i cinque peggiori degli ultimi dieci anni”.
Il tempo passa, le nefandezze restano e non vengono punite, anzi. Per premio gli vengono assegnati match di prestigio, l’ultimo dei quali il 17 ottobre 2020: Vasyl Lomachenko vs Teofimo Lopez…
Russell Mora è un arbitro che non dovrebbe stare sul ring.
A mio giudizio, se proprio vuol vedere il pugilato, si compri un biglietto. Niente omaggi per cortesia. E si sieda, possibilmente, un posto il più lontano possibile dal ring.
Aggiungo, come dato di cronaca, che anche Oscar De La Hoya ha detto di non avere assolutamente visto la testata involontaria.
De La Hoya è il promoter di Joshua Franco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...