Stop a Londra per i problemi sui viaggi di ritorno a casa!

La Task Force del CIO ha sospeso le qualificazione europee di Londra che avrebbero dovuto permettere ai pugili di conquistare un pass per Tokyo 2020.
Salvaguardare la salute di atleti, funzionari e tutti gli altri partecipanti è una priorità assoluta per la Task Force. Dalla fase di preparazione dell’evento,  ha lavorato in stretta collaborazione con il Comitato Organizzatore Locale (LOC), così come i suoi esperti medici e le autorità sanitarie nazionali, per stabilire le misure precauzionali necessarie.
Alla fine, la Task Force ha deciso di sospendere l’evento oggi, tra le crescenti restrizioni sui viaggi globali e le misure di quarantena, al fine di consentire ai partecipanti di oltre 60 paesi di adeguare i loro piani di viaggio e tornare a casa.
La Task Force continuerà a valutare quotidianamente la situazione, con l’obiettivo di completare la distribuzione dei restanti posti della quota pugili di Tokyo 2020 a maggio e giugno. La priorità rimane la qualificazione degli atleti sul campo, tutte le parti interessante saranno informate non appena saranno disponibili ulteriori notizie.
Allo stesso tempo, il CIO è pienamente impegnato nell’organizzazione dei Giochi olimpici di Tokyo 2020, come è stato recentemente detto.
La Task Force desidera ringraziare la nazione ospitante, il comitato organizzatore e tutti i partecipanti coinvolti per il loro sostegno e gli enormi sforzi nel far fronte a questa straordinaria situazione.”
Questo il comunicato ufficiale.
Solo adesso si sono accorti di quale gigantesca cantonata abbiano preso, a quali rischi abbiano volontariamente sottoposto pugili, ufficiali di gara e maestri. E ci vengono a dire che il problema principale è quello di organizzare i viaggi di ritorno a casa. Allo stesso tempo il CIO vuole sottolineare la sua volontà di portare avanti i Giochi di Tokyo 2020.
Signori, siete davvero su una brutta strada.
Ogni passo che fate è un errore più grande di quello che l’ha preceduto.
Avete fatto combattere per tre giorni, senza alcuna prevenzione e tutela sanitaria, pugili di tutta Europa. E adesso vi preoccupate degli aerei di ritorno.
Non pensavo che sarebbe arrivato il giorno in cui lo avrei detto.
L’AIBA non era mai arrivata a tanto.

P.S. Ovviamente hanno scritto oggi, ma intendevano domani. La riunione serale si è regolarmente disputata. Ormai era tutto pronto. Da domani, si torna a casa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...