Archivio Mensile: luglio, 2014

Il caso Mirco Ricci, la boxe, i giornalisti

LA BOXE è sofferenza. Mi piace sempre ricordare come sia l’unico sport in cui si va incontro al dolore, consapevoli che sia l’unico modo per vincere le paure e raggiungere la meta. Un… Continua a leggere

Iturbe, storia di miseria e nobiltà

De todos los millonarios de Núñez, hay uno más humilde que ninguno: Juan Manuel Iturbe lleva en la espalda la 21. (sommario della rivista “La Garganta Poderosa”)   GIOVANOTTI ricchi solo di speranze… Continua a leggere

Dieci anni fa Federica stupiva il mondo

In un caldo giorno di agosto del 2004 FEDERICA PELLEGRINI vinceva la prima medaglia importante: l’argento olimpico sui 200 sl. Sono passati dieci anni e lei è ancora alla guida del nuoto italiano… Continua a leggere

I sogni di Simona Galassi, sul ring a 42 anni

SIMONA GALASSI è la più forte pugile donna che l’Italia abbia mai avuto. Tre mondiali da dilettante e due da professionsita la collocano tra le sportive dal medagliere più ricco nel nostro Paese.… Continua a leggere

La storia di Andrew commuove il Tour

SEDUTO sulla strada, la bicicletta appoggiata al guard rail, Andrew Talansky si toccava la schiena dolorante mentre nella testa prendeva corpo una triste voglia di arrendersi. Il Tour era sempre stato al centro… Continua a leggere

La regina nera che sconfisse il razzismo

LA SCHIAVITU’ era stata abolita da più di ottant’anni, ma i neri continuavano a vivere in case che rischiavano di venire giù in ogni momento, vecchi edifici che davano su vicoli sporchi e… Continua a leggere

Messi non sarà mai Maradona / 2

MESSI non sarà mai Maradona e vivrà per sempre con l’ombra di Diego sulle spalle. Alla gente, soprattutto ai giornalisti, piace fare paragoni. Mettere a confronto due talenti assoluti è un giochino che… Continua a leggere

Ali, Er Palletta e il Cafone Ululante

Sento parlare Muhammad Ali ad Harvard. Fa uno straordinario discorso, nonostante sia dislessico. A un certo punto guarda un foglio di carta e dice “Che cosa significa questa parola?” Rispondo “Appendicite.” Lui dice… Continua a leggere

Messi non sarà mai Maradona

MESSI non sarà mai Maradona. Ma vivrà per sempre con l’ombra di Diego sulle spalle. Alla gente, soprattutto ai giornalisti, piace fare paragoni. Mettere a confronto due talenti assoluti è un giochino che… Continua a leggere

Brasile, un’umiliazione che viene da lontano

UN BAMBINO biondo con gli occhiali piange coprendo i suoi singhiozzi con un bicchiere di carta. È l’immagine che mi è rimasta negli occhi di questo Brasile-Germania. Una partita surreale. Per i sette… Continua a leggere