La Tv, da testimone a padrona

NEGLIi anni Trenta la Radio chiedeva un contributo economico alle società di calcio per coprire le spese di produzione, le prime partite in televisione erano un servizio che lo sport dava alla Rai… Continue reading

La Spagna esce dalla boxe pro’

  PRIMA o poi doveva accadere. La Spagna ha acuito ufficialmente il distacco tra il terzo mondo pugilistico e le grandi potenze della boxe. Presto arriveremo a una mappatura più precisa di quelli… Continue reading

Russo batte il popolo del web

  IL popolo della boxe non gode quasi mai. Da quando il web ha ampliato i confini di un mondo che si ciba di lamentele, il movimento della lacrima travolge chiunque abbia l’ardire… Continue reading

I dilettanti di Stato

  SONO rimasti in tre, gli stessi che erano saliti sul podio a Chicago. Sei anni fa. L’Italia continua a vivere alimentandosi del suo passato e senza guardare al futuro. Ma attenti, l’analisi… Continue reading

Il pugile miope e vegano

STAVO aspettando il match di Roberto Cammarelle, quando ho visto inquadrato dalla tv kazaka un gigante afroamericano. Mi ha colpito subito. Non per l’ingombrante capigliatura stile rasta tenuta a freno da un mega… Continue reading

Il giornalismo sportivo

I giornali sportivi sono in caduta libera, anche nel mese di maggiore vendita dell’anno (parlo di agosto, il rapporto di cui indico le cifre è quello fra il 2012 e il 2013) hanno… Continue reading

Il silenzio della boxe

Ching-Kuo Wu alle ultime elezioni per la presidenza del CIO, tenutesi a Buenos Aires, ha dimostrato di avere almeno due grandi difetti. Non è in grado di fare valutazioni politiche, non è in… Continue reading