AIBA e WBA unite per il bene dei pugili. Ma fateci il piacere…

L’AIBA ha mandato un comunicato
alla stampa specializzata

I presidenti di AIBA e WBA hanno espresso il desiderio di avvicinare le organizzazioni agli interessi degli atleti.
Il presidente ad interim dell’International Boxing Association Dr. Mohamed Moustahsane e il presidente della World Boxing Association Gilberto Mendoza sono desiderosi di costruire forti relazioni tra le organizzazioni per il miglioramento delle condizioni dei pugili.
WBA e AIBA desiderano lavorare su tre temi: sviluppo, competizione ed etica.
Il Dr. Moustahsane è stato invitato come ospite alla cerimonia di apertura ufficiale della 99a Convention della World Boxing Association. I due presidenti sono rimasti in contatto per qualche tempo, discutendo delle possibilità di cooperazione.
“Dal 2015 abbiamo fatto molti incontri. Ora è il momento di costruire qualcosa di eccezionale per lo sport e per i nostri atleti” ha affermato il dott. Moustahsane.
Il presidente della WBA ha dichiarato che “lavoreremo sodo per elevare la qualità della boxe al livello di appartenenza”.
Entrambi hanno espresso il desiderio di creare una task force per il lavoro congiunto. “È un piacere costruire una nuova relazione”, ha osservato Mendoza.
“Dobbiamo assicurarci che i nostri pugili siano i vincitori di questo lavoro di collaborazione”, ha concluso il dott. Moustahsane.

Mohamed Moustahsane è stato nominato presidente ad interim dell’AIBA il 24 marzo 2019.
Il 6 agosto dello stesso anno si è dimesso.
Il 31 agosto, in occasione del Congresso Straordinario, ha ritirato le dimissioni e ha annunciato di voler chiudere l’anno di mandato in attesa dell’elezione del nuovo presidente. Il suo mandato scadeva il 24 marzo 2020, ma essendo saltato (causa pandemia) il Congresso Elettivo, il tutto è stato rinviato a nuova data.
Lo scorso anno la Commissione di Inchiesta del CIO ha rilevato come l’AIBA abbia ricevuto accuse coerenti con l’esperienza relativa ai sorteggi, alle decisioni arbitrali e ai giudizi che hanno causato da tempo una preoccupazione costante per gli atleti.
Una commissione AIBA, presieduta da Tom Virgets, ha indagato sulle accuse di corruzione tra alti funzionari, giudici e arbitri. Tutti i 36 arbitri e giudici di Rio sono stati sospesi durante le indagini. Questa inchiesta ha riportato prove di una cattiva cultura interna guidata dal potere, dalla paura e dalla mancanza di trasparenza.

Durante le Olimpiadi di Rio 2016, il presidente della Commissione sorteggi era Mohamad Moustahsane
“. (articolo 3.2.4 del rapporto della Commissione Inchiesta del CIO).

E ancora: “Il comitato investigativo speciale dell’AIBA ha stabilito che la manipolazione del sorteggio degli arbitri e dei giudici durante i Giochi Olimpici di Rio 2016 sia stata il risultato degli interventi di diversi attori nell’ambito della responsabilità principale del signor Karim Bouzidi, uno dei quali è il presidente della Commissione sorteggi: il signor Mohamad Moustahsane successivamente nominato Presidente ad interim“. (articolo 3.3 del rapporto della Commissione di Inchiesta del CIO).
Adesso Moustahsane associa l’AIBA (federazione mondiale sotto sospensione almeno sino ad agosto 2021 o, nel caso di mancato cambiamento totale del Comitato Esecutivo, fino a dopo Parigi 2024) alla World Boxing Association.
L’associazione governata negli ultimi 38 anni dalla famiglia Mendoza, la WBA dalla classifiche improbabili, dei pugili deceduti che continuavano a essere presenti nelle graduatorie, dei 42 campioni in 17 categorie, delle tasse pesanti, del caos tra i pesi massimi.

L’AIBA, sospesa dal Comitato Olimpico Internazionale, ed estromessa dai Giochi di Tokyo, per conflitti di interesse, situazione finanziaria debitoria, insufficiente gestione del settore arbitri/giudici, assenza di processi di governo chiari, si unisce alla WBA (colpevole di quanto scritto poche righe sopra) per “costruire qualcosa di eccezionale per lo sport e per i nostri atleti” (Moustahsane), “lavorare sodo per elevare la qualità della boxe al livello di appartenenza” (Mendoza).

Potete ingannare tutti per qualche tempo, o alcuni per tutto il tempo, ma non potete prendere per i fondelli tutti per tutto il tempo. (Abraham Lincoln)

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...