Vianello vince kot1 contro Haynesworth (sul ring a 133,500)

Guido_Vianello_vs_Donald_Haynesworth_action1-770x565

Guido Vianello (7-0, 7 ko) ha battuto Don Haynesworth (16-4-1, 14 ko) per kot dopo 2:16 del round iniziale sul ring dell’MGM Grand di Las Vegas. Un destro portato dall’alto verso il basso, il primo colpo vero dell’incontro, ha chiuso la sfida.
Vianello è salito sul ring a 108,5000 kg, il suo avversario pesava 133,500.

Non c’è stato match. Tre, quattro sinistri appena accennati da parte dell’americano. Un primo destro a segno, poi il colpo decisivo per l’italiano.

“In palestra, provo a lavorare ogni giorno sulla mia mano destra, cerco la strada per fare meglio con il mio jab. L’Italia deve tornare a sorridere dopo il virus, adoro l’Italia, combatto per il mio Paese. Resterò negli Stati Uniti, cercherò di combattere più volte possibile durante questa estate. Forse tra luglio e agosto farò altri due combattimenti e poi tornerò a casa, dalla mia famiglia” ha detto Vianello alla ESPN.

Don Haynesworth è un americano di New Rochelle, nello Stato di New York, anche se nel suo profilo Facebook ci tiene a specificare che viene dal Bronx. Ha 37 anni, vive a Greensboro e fa il pugile professionista dal 2014. Negli ultimi cinque incontri era salito sul ring con un peso che oscillava tra i 123 e i 127 chili. Stavolta ha segnato il suo record personale. Non era mai stato così pesante, ripeto: 133,500!

Questi i risultati degli ultimi cinque match, prima di affrontare Vianello, in ordine cronologico.

Bryant Jennings (20-2-0) – kot 3
Willie Perymon (11-22-0) + ko4
Hassan Lee (5-6-0) + kot4
Zhilei Zhang (19-0) – kot3
Dell Long (6-4-2) + kot 3

Ha combattuto quasi sempre a Greensboro (14 match su 21), ma si è anche esibito in Cina contro Zhelei e al Madison Square Garden contro Bryant Jennings.

Big Don è stato anche in Canada. Ha firmato un contratto con Camille Estephan per due date con la qualifica di riserva. Cosa vuol dire? Significa che è stato ingaggiato per essere sul posto dell’incontro, pronto a sostituire il titolare nel caso di un forfait all’ultimo minuto. In entrambi i casi, a Montreal per Samuel Peter il 7 dicembre scorso e a Rimouski per Daniel Martz il 21 febbraio di quest’anno, i titolari si sono regolarmente presentati sul ring.
Ieri notte è toccato a lui. Dopo mesi da riserva, è tornato sul ring da titolare.
Come scritto dal quotidiano online boxeringweb.net, Haynesworth e Vianello si sarebbero dovuti affrontare lo scorso 30 marzo a Quebec City nel sottoclou del mondiale mediomassimi Beterbiev-Fanlong, in una riunione annullata per l’emergenza sanitaria.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...