Conosciamo l’uomo che dovrà gestire il pugilato a Tokyo 2020

Morinari Watanabe, lunedì 20 maggio, era a cena nel suo ristorante preferito a Tokyo quando il telefonino ha emesso la vibrazione che annunciava una chiamata. Il numero sul display cominciava con +44. Veniva dall’Europa. Era Thomas Bach, presidente del CIO.

Volevo sapere se accetteresti di guidare la taskforce che dovrà portare la boxe al torneo di Tokyo 2020“.
Ne sarei orgoglioso“.

In quel momento ha capito che le ore di sonno si sarebbero ridotte di molto.

Ieri un giornalista giapponese gli ha posto una domanda molto semplice.
Signor Watanabe, conosce il mondo del pugilato?
Non ne so assolutamente nulla, sono totalmente impreparato“.
E allora, come farà?
Lavorerò“.
Cosa metterà al primo posto del suo progetto?
Gli atleti. Hanno lavorato, si sono sacrificati senza sapere se il loro sogno avrebbe potuto realizzarsi. Ora hanno la certezza che la boxe sarà nel programma olimpico. Voglio capire bene le loro esigenze per non deluderli“.

Entro il 24 giugno, quando a Losanna comincerà la sessione del CIO che dovrà ratificare la decisione presa ieri di sospendere l’AIBA a tempo indeterminato, Watanabe dovrà presentare un programma comprendente: criteri di qualificazione, potenziale calendario dei tornei, numero e divisione delle categorie, composizione della task force.

Per quanto riguarda le categorie di peso, ci sarà un ulteriore avvicinamento alla parità di genere.

Si può essere certi che la competizione olimpica dovrà rispettare il principio dell’uguaglianza di genere per il pugilato” ha detto Bach.

Le ultime notizie olimpiche danno cinque categorie per le donne (51, 57, 60, 69, 75 chili), otto per gli uomini (52, 57, 63, 69, 75, 81, 91, +91 chili).
Sia a Londra 2012 che a Rio 2016 le donne avevano accesso a tre categorie, gli uomini a dieci.

Un problema potrebbe essere il reperimento dei 30/36 tra arbitri e giudici che dovranno officiare a Tokyo.
Potremo rivolgerci alle organizzazioni professionistiche per un aiuto” ha detto Watanabe. Il World Boxing Council e la World Boxing Association si sono già dichiarate disponibili.

I tornei di qualificazione si svolgeranno tra gennaio e maggio 2020.
Oggi o domani il capo della task force sarà a Losanna.

Morinari Watanabe, uomo d’affari giapponese, ha compiuto sessant’anni il 21 febbraio scorso. È il presidente della Federazione Internazionale di Ginnastica dal 2016, quando è succeduto a Bruno Grandi che la guidava dal 1996. È l’unico giapponese a capo di un’organizzazione olimpica internazionale.
È membro del CIO.

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...