Il prossimo anno novità nelle competizioni Aiba: entra il Doppio Misto…

Dall’11 al 14 luglio il Comitato Esecutivo dell’Aiba si riunirà ad Abu Dhabi (Emirati Arabi).
Una convocazione che seguirà di cinque giorni la consegna del rapporto chiarificatore chiesto dal CIO su governance, finanza, antidoping e sistemi di giudizio arbitrale. Il 19 luglio lo stesso CIO visionerà il report e deciderà se confermare o meno il pugilato nel programma olimpico di Tokyo 2020.
Nella riunione di Abu Dhabi l’Aiba metterà a punto la grande innovazione prevista per metà del prossimo anno: il Doppio Misto.
Una competizione a squadre che prevede la partecipazione di due uomini e due donne per compagine. Al momento il format indicato è:
Uomo vs Uomo
Donna vs Donna
Uomo vs Uomo
Donna vs Donna
Cinque round da due minuti, con intervallo di trenta secondi.

Se la sperimentazione dovesse andare bene, l’AIBA ha intenzione di proporre al CIO l’inserimento della specialità nel programma dei Giochi a partire dal 2024.
Il tutto rispettando i numeri imposti dal Comitato Olimpico Internazionale, numeri che dopo l’ampliamento da tre a cinque delle categorie femminili hanno richiesto la cancellazione di una categoria maschile. Se il Doppio Misto dovesse davvero entrare alle Olimpiadi, gli uomini perderebbero almeno un’altra categoria. Questo è un fatto, non un’opinione.
Per lo sviluppo del progetto l’Aiba ha nominato una commissione speciale, presieduta da Osvlado Bisbol, i cui membri sono Mohammed Moustahsane, Pat Fiacco, Emilia Grueva e Ria Ramnarine.
La codifica del format è al punto 20 del programma dei lavori di Dubai: TF Team Presentation for Mixed Double Boxing Program (dove TF sta per Task Force).
Parte attiva nello sviluppo del progetto ha avuto la Federazione Europea. A Sofia, lo scorso giugno si sono incontrati e hanno parlato della realizzazione del Doppio Misto: Susanne Karrlander (presidente della Commissione Femminile EUBC), Emilia Grueva (responsabile femminile per l’Aiba) e Franco Falcinelli (presidente dell’EUBC).
Il precedente tentativo di inserire nella storia del pugilato, nato e sviluppatosi come sport individuale, una competizione a squadre (le World Series of Boxing) è miseramente fallito.

Advertisements