Telecronache, conflitti di interesse, nuovo corso del professionismo…

Questa è la trascrizione di alcune fasi della telecronaca del match tra Francesco Lomasto e Jeremias Ponce, valido per il titolo (vacante) Intercontinentale superleggeri Ibf. L’incontro si è svolto il 24 febbraio scorso al PalaBarbuto di Napoli.
Un applauso ai due pugili per il coraggio e la passione per lo sport praticato, qualità messe in mostra durante l’intero arco del combattimento.
Informazione per i lettori.
Nella telecronaca ogni parola è urlata nella convinzione di avere a che fare con un gruppo di non udenti, privi peraltro del necessario apparecchio acustico.

Presentazione del match

A: Il vincitore entrerà di prepotenza e di diritto nelle prime posizioni mondiali della Ibf. Lomasto e Ponce si giocano un posto in paradiso per giocarsela con i migliori della categoria.

Nona ripresa

A: Bravissimo Lomasto!

Un centesimo di secondo dopo, il nostro pugile va al tappeto.

A: Attenzione! Nel momento in cui stava quasi chiudendo il match ha preso questo diretto destro in uscita.

Il pugile italiano è in netta difficoltà.

A: Alza quelle braccia!

B: Basta! Io lo fermerei!

A: Ce ne ha ancora! Ce ne ha ancora! Forza Francesco alza le braccia!

B: Non c’è più! Non c’è più! Fermatelo!

A: Forza Francesco!

L’arbitro ferma il match.

B: Bravo arbitro! Doveva essere fermato anche prima. Io ho fatto il pugile, seguo dei pugili. È pericoloso!

A: Ci aveva abituato a incassare dei colpi incredibili. A noi ci ha emozionato veramente tanto.

Informazioni e domande.

  1. Prima del match Ponce era numero 10 della classifica Intercontinentale Ibf e Lomasto numero 13. Nessuno dei due era nei Top 15 della classifica mondiale assoluta.
  2. Il colpo che ha dato il via alla vittoria di Ponce è stato un gancio sinistro.
  3. La trasmissione non è andata in onda sul canale YouTube della Federpugilistica, ma su un’emittente nazionale.
  4. La suddetta televisione nazionale ha affidato la gestione dell’evento al responsabile comunicazione e rapporti media della Fpi e al consigliere federale, nonchè direttore tecnico dell’Italia Thunder nel torneo Wsb.

  5. Nella trascrizione ho indicato con A il telecronista Stefano Buttafuoco e con B il commentatore tecnico Biagio Zurlo.
  6. Zurlo aveva decisamente ragione nell’analisi della parte finale dell’incontro. Il match andava fermato prima.
  7. Chiudo con quattro domande. La prima: è questo il nuovo corso che dovrebbe promuovere e rilanciare il professionismo italiano?
  8. Seconda domanda. Qualcuno ha mai spiegato alla Fpi cosa voglia dire conflitto di interessi?
  9. Terza domanda. Cosa direste se una partita di calcio avesse come telecronista il capo ufficio stampa di una delle due società e come commentatore tecnico l’allenatore della stessa?
  10. Quarta e ultima domanda. Telecronisti che fanno parte dell’organico federale commentano pugili tesserati per la Federazione. Non sarebbe meglio mandare in onda un bel sottopancia con il messaggio: attenzione informazione pubblicitaria?

 

Advertisements