Lo strano caso dei due gemelli identici in tutto, tranne che sul ring (video)

Accadrà di nuovo domani, 24 marzo 2017, sul ring del Paramount Theatre di Huntington nello Stato di New York.

Qualcuno si siederà in platea e si domanderà se non siano state troppe le birre bevute prima di entrare nell’arena. Vedrà Burrell battersi contro John Hernandez. Poi vedrà ancora Burrell incrociare i guantoni con Anthony Karperis. Un pugile che sale due volte sul ring a distanza di pochi minuti, nella stessa riunione, contro avversari diversi. Roba che appartiene a una boxe antica, quella dei pionieri. E oggi siamo nel 2017.

Sarà in quel momento che il Neofita chiederà al suo vicino di sedia cosa stia accadendo. Quello lo guarderà con un’aria di commiserazione, come fa sempre l’Esperto quando incontra il Neofita.

Non è lo stesso pugile. Il primo era Dean Burrell, detto Deano Badnewz. Questo è Scott Burrell, detto Scotty Bang Bang”.

Ma sono uguali!” tenterà di obiettare il Neofita.

Certo” replicherà l’Esperto.

Certo che?” insisterà il Neofita.

Sono gemelli omozigoti. Stesso sesso, stessi occhi, stessi capelli, stesso gruppo sanguigno, cioè gli stessi caratteri somatici. Solo lo 0,2% della popolazione mondiale è composta da gemelli monozigoti” chiuderà la discussione, con un misto tra orgoglio e pietà, l’Esperto.

Dean e Scott sono nati nel Queen, New York, l’8/8/88. Lo stesso numero che si ripete quattro volte. Anche questo è strano, ma non fatevi sentire dall’Esperto.

I genitori sono una coppia giamaicana che nel ‘90 si è trasferita con l’intera famiglia a Londra.

A undici anni la mamma ha portato i gemelli in palestra alla Samuel Montagne Boxying Gym di Kidbrook, nella zona a sud della capitale inglese.

Nel 2010 i due ragazzi sono tornati negli Stati Uniti. Volevano fare i pugili e quel Paese gli sembrava il posto migliore per provarci. Prima però avevano dovuto laurearsi alla Roehampton University in Economia e Scienze Motorie, assolvendo così la clausola numero 1 imposta dai genitori per concedere loro il nulla osta all’avventura.

Si sono allenati nella mitica Gleasons Gym di Brooklyn con il maestro Hector Rocha. Dean ha debuttato al professionismo il 12 novembre del 2010, Scott quattro giorni più tardi. Hanno combattuto poco, adesso a 28 anni hanno deciso di accellerare. Hanno firmato con il Marsè Group: un’azienda che ingaggia talenti ed è impegnata nell’intrattenimento e nella comunicazione: una società che opera nella musica e nello sport.

Dopo una discreta carriera dilettantistica (58-11 Scott, 62-10 Dean) sono approdati al professionismo dove finora Scott ha messo assieme 12-2-0 (8 ko) e Dean 11-1-0 (8 ko).

Uguali in tutto tranne nel fatto che il primo combatta in guardia normale tra i leggeri e il secondo sia un mancino che milita nella categoria superiore.

I Burell sono un team che gode di una buona popolarità.

Il complesso inglese dei Rudimental ha dedicato una canzone (Powerless) alla loro storia nell’album Home. Su quel motivo i registi David Edwards e Matthias Königswieser hanno girato un bel video.

Hanno fatto sparring con Frank Ribery, “il gioiello del calcio francese” come lo ha definito Zinedine Zidane, argento ai Mondiali con la nazionale, vincitore di Coppa Campioni e campionati in Francia e Germania. Un combattente sul campo di calcio, spirito tenace anche sul ring.

Fino ad oggi Dean e Scott Burrell sono finiti sui giornali soprattutto perché gemelli omozigoti, ora sperano di andarci per quanto di buono riusciranno a fare nel pugilato. Hanno promesso il mondiale nei prossimi tre anni.

Bene, sono contento” dirà il Neofita.

Con le parole non si è mai vinto nessun titolo” lo ammonirà l’Esperto.

Ma questi due hanno le qualità” ribatterà il Neofita.

Forse” chiuderà la discussione l’Esperto.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s