Tokyo 2020. Due categorie in più per la boxe femminile, una in meno per gli uomini

image6

In occasione della prossima Olimpiade, Tokyo 2020, il pugilato femminile si troverà quasi sicuramente con due categorie di peso in più: piuma (57 kg) e welter (69), che andranno ad aggiungersi alle tre già esistenti e cioè mosca (51), leggeri (60) e medi (75).

La decisione dell’Aiba di inserire nel programma olimpico la boxe femminile ai Giochi di Londra 2012 (nella foto Claressa Shields, oro nei medi a Londra e Rio 2016)  ha comportato la sparizione di una categoria di peso maschile: i piuma.

Ora gli uomini, dal momento che il Cio non vuole aumentare il numero dei singoli partecipanti alle Olimpiadi, dovranno molto probabilmente rinunciare a un’altra categoria tra le dieci attualmente in cartellone: minimosca (49), mosca (52), gallo (56), leggeri (60), superleggeri (64), welter (69), medi (75), mediomassimi (81), massimi (91), supermassimi (+91). A rischio i minimosca.

Advertisements