L’incredibile storia del singaporiano che batte Phelps e intasca un milione di dollari!

schooling-phelps-2

Una gara indimenticabile.
I 100 farfalla di Rio hanno scritto la storia.
Mi hanno fatto divertire, e non sono stato il solo a sorridere.Il Comitato Olimpico di Singapore aveva stabilito un premio record per chi avesse conquistato una medaglia d’oro olimpica. Poteva permetterselo, nessuno in quel Paese ne aveva mai vinta una e nulla faceva pensare che la tradizione potesse essere interrotta in Brasile.
E allora, perché non esagerare?
Un milione di dollari in valuta di Singapore, 665.000 dei nostri euro. Una sorta di taglia per chi fosse stato in grado di catturare il nemico pubblico numero 1.
E di questo si trattava lì a Rio.
Joseph Isaac Schooling ha ventuno anni, li ha compiuti due mesi fa. È da sempre un tifoso di Michael Phelps, mostra a tutti con orgoglio una foto che lo ritrae assieme al suo idolo nel 2008. Lui un bambino con gli occhiali, l’altro l’uomo che aveva appena sconvolto il mondo andando a vincere otto ori ai Giochi di Pechino.

michael-phelps-joseph-schooling-reuters
Otto anni dopo si sono ritrovati.
Entrambi sui blocchi di partenza della finale dei 100 farfalla.
Joseph ha toccato per primo in 50:39, nuovo record olimpico.
Phelps per secondo, assieme a Le Clos e Cseh. Tutti con lo stesso tempo: 51:14.
Baci, abbracci, saluti un accenno di pianto da parte di Schooling che quando tornerà a casa intascherà quel milione di dollari che il CNO di Singapore non avrebbe mai pensato di dover pagare…
P.S. Tanto per dare un’idea: gli Stati Uniti, che di ori ne vincono a decine, hanno stabilito un premio di 25.000 dollari per i vincitori. E quei dollari sono anche tassabili…

Advertisements