Clayton Laurent jr, il colosso delle Isole Vergini. Lo manda Julian Jackson…

k

Giochi di Rio 2016/Dario Olimpico

Clayton Laurent jr è un ragazzone di centonovantasei centimetri per 125 chili. Un supermassimo che, contro ogni pronostico, ha sconfitto il tedesco Erik Pfeifer vincitore del torneo APB. Lo ha battuto nel primo turno dei Giochi e ora si troverà di fronte Tony Yoka, il favorito del torneo.

Clayton viene da St Thomas, Isole Vergini. Lì sono nati Emile Griffith e Livingstone Bramble, campioni del mondo tra i professionisti. Lì è nato Julian Jackson, campione in due categorie, uno dei picchiatori più forti apparsi in giro sui ring di ogni Paese.

Clayton jr porta il nome del papà. Le cose non sono andate bene, la mamma si è risposata e il ragazzo ha trovato una nuova famiglia.

Il nuovo papà è proprio Julian Jackson, The Hawk. Il falco, un soprannome importante nella boxe. Lo hanno avuto in regalo dai tifosi Kid Gavilan e Aaron Pryor, tanto per capire di cosa sto parlando.

U.S.-Virgin-Islandss-Clayton-Laurent-Jr.-lands-a-punch-against-Erik-Pfeifer-of-Germany-in-the-men’s-super-heavyweight-boxing-at-the-Riocentro-on-Tuesday-August-9-2016

Clayton nella nuova famiglia ha trovato due fratelli: John e Julian, anche loro pugili, anche loro con la maglia delle Isole Vergini in un’Olimpiade, Pechino 2008. Welter il primo, mediomassimo l’altro. Non è andata bene (molto meglio da professionisti). Ora ci prova il nuovo arrivato.

Ventisei anni compiuti da poco, qualificato con un buon torneo a Buenos Aires dove ha messo ko il campione di casa, Laurent jr ha faticato a trovare un posto dove allenarsi. È l’unico supermassimo dell’Isola, difficile trovare uno sparring.

Se ne è così andato in Texas, ha incontrato un tizio di nome Bulldog Dorsey e ha cominciato a girare le palestre.

Sono un supermassimo, devo andare all’Olimpiade di Rio, qualcuno vuole fare due/tre round con me?

1

Ha viaggiato molto, ha trovato tanti pugili disposti ad aiutarlo.

Ha il faccione da bambino, due orecchini d’oro e un sorriso simpatico. Il record da dilettante non è da super, 44-8-0, e i 15 ko non fanno pensare a un picchiatore, ma grinta ne ha a sufficienza. Gliene servirà tanta quando (sabato 13 agosto, ore 18:00) affronterà il campione del mondo Tony Yoka.

Julian Jackson lo guarderà con affetto.

Ogni volta che incrocio questo nome mi torna in mente un’incredibile notte americana in cui Agostino Cardamone…

Se  avete voglia di leggere il resto della storia, cliccate sul link qui sotto.

https://dartortorromeo.com/2015/07/09/cardamone-campione-a-un-passo-dal-grande-colpo/

E adesso prepariamoci a Clayton Mr Focus Laurent jr  contro Tony L’Artista Yoka.

Vale l’accesso ai quarti di finale dei Giochi di Rio 2016.

Advertisements