Auguri a Snoopy il più simpatico atleta/allenatore del mondo..

inglesyhujik

Snoopy appare per la prima volta nei Peanuts nell’ottobre del 1950, ma in una striscia successiva scopriamo che è nato il 10 agosto.

Lunedì dunque compirà 65 anni.

Auguri Snoopy. Bracchetto eclettico, fantasioso, saggio. Aviatore, scrittore, narratore, ma anche grande sportivo.

Gioca a baseball, hockey ghiaccio, golf. Cavalca onde gigantesche con il suo surf.

È l’allenatore burbero e terribile di Piperita Patty aspirante regina del pattinaggio artistico su ghiaccio.

Con il colbacco calato sulla fronte e lo sguardo cattivo le impartisce preziosi consigli.

Per un’esibizione importante prova addirittura a cucirle un improbabile costume, ripreso poi alla meglio dalla mamma di Marcie.

È una vigilia di gara memorabile quella.

Charlie Brown convince il papà barbiere a trasformare i capelli informi e lisci di Patty in una vera e propria acconciatura, ma alla fine il genitore decide di raparla a zero come un marine. Non si è accorto che è una bambina. Una parrucca salva la situazione.

Alla fine tutto è pronto.

Peccato sia una gara di pattinaggio a rotelle.

La versione del cartoon si chiude così.

Quella animata ha risvolti più poetici.

Snoopy non riesce a gestire il nastro e la musica non parte. Salva tutto Woodstock che esegue con la sua vocina una commovente versione strumentale di “O mio babbino caro” dal Gianni Schicchi di Puccini.

Piperita Patty trionfa e Snoopy si lascia andare a tenere lacrime, è sempre stato un romantico.

contrattazioni_salariali

Il bracchetto è l’interbase della scombinata squadra di baseball di Charlie Brown. Uno dei pochi che abbia qualche abilità all’interno di quella formazione che conosce un solo risultato.

Lucy: Ecco un libro sul baseball che si chiama “Vincere e altre 10 possibilità“.

Charlie Brown: “E quali sarebbero?

Lucy: “Pareggiare, perdere, perdere, perdere, perdere, perdere…

25071975

Lo sport torna spesso anche nella vita da romanziere del simpatico bracchetto (“Era una notte buia e tempestosa..”).

Subito dopo aver vinto il torneo di golf, egli fu intervistato alla TV.
Questo è il momento più emozionante della mia vita! – disse.
Ti ho visto in TV, – gli disse sua moglie. – Credevo che il momento più emozionante della sua vita fosse quando ci siamo sposati.
Al torneo successivo, egli non riuscì a qualificarsi.

Il pattinaggio sul ghiaccio l’ha sempre affascinato. Ogni giorno sogna di cimentarsi con Peggy Fleming o Sonia Henie, miti dell’artistico americano e mondiale.

Ma il campo preferito dove mostrare le sue incredibili doti è la fontanella gelata trasformata in pista personale. Lì gioca ad hockey e dà vita a memorabili sfide contro l’uccellino Woodstock. I due sono grandi amici e si scambiano lezioni di vita in ogni occasione.

Snoopy: Psst! Svegliati, è quasi mezzogiorno … l’uccellino che si sveglia presto prende il suo vermicello.
Woodstock: |||||||
Snoopy: Questo è vero … si può avere una pizza fino a mezzanotte!

Gioca a tennis. Uno sport che gli piace, anche se quando è in campo la preoccupazione più importante è tenere in equilibrio sulla racchetta due biscotti e un bicchiere di latte. La colazione prima di tutto…

lucy

La boxe rientra negli sport che ama praticare. Con un guantone da pugilato calzato sul naso sfida e batte Lucy che finsce a terra senza neppure capire da dove sia partito il colpo. E poi, era un destro o un sinistro?

Grande sognatore Snoopy disorienta e affascina anche con la sua concreta aderenza alla realtà.

Linus: Piove sulle colline e nelle valli … Piove sulle città e nei campi. Piove sui giusti e sugli ingiusti.
Snoopy: E sulla mia faccia!

Charles M. Schulz è morto nel 2000, aveva già smesso di disegnare i Peanuts. Per volere suo e della moglie nessun altro avrebbe potuto portare avanti la striscia. La storia di Charlie Brown, Lucy e Linus Van Pelt, Schroeder, Piperita Patty, Woodstock, Snoopy e tanti altri fantastici e poetici personaggi è finita con lui.

Ogni volta che riguardo quelle strisce mi sento a casa, assieme ad un gruppo di amici che non moriranno mai.

Ho passato ore, giornate chino su quei dialoghi, guardando quei disegni. Ho sorriso, mi sono commosso, ho capito molte cose della vita dalle parole di quei meravigliosi personaggi.

Sarò grato per sempre a Schulz per la gioia che mi ha regalato.

Il 5 novembre uscirà nelle sale italiane “Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts“. Il lungometraggio d’animazione prodotto dai Blue Sky Studios (in alto il trailer ufficiale).

Lunedì saranno 65, auguri Snoopy.

Advertisements