Cinquant’anni fa. Destro di Briscoe, Monzon è sull’orlo del ko (video)

11 novembre 1972, Stadio Luna Park, Buenos Aires (Argentina). Campionato del mondo pesi medi Wbc, Wba: Carlos Monzon b. Bennie Briscoe p. 15. Arbitro Victor Avendano. Cartellini: Jorge Albin 149-143, Raul Amadeo 150-139, Hector Chaumont 149-139. Bennie Briscoe era per tutti “Bad”, il Cattivo. Sul ring era il diavolo, il peccato. Chiunque salisse a battersi con lui sapeva che sarebbe andato incontro a pene da scontare, riprese in cui soffrire.Cranio rasato, fisico compatto, nessun timore. Si muoveva sempre allo stesso modo, chiunque avesse davanti. Avanzava a piccoli passi, quasi saltellando, e cercava il modo migliore per picchiare. Non si preoccupava … Continua a leggere Cinquant’anni fa. Destro di Briscoe, Monzon è sull’orlo del ko (video)

Francesco Damiani e Maurizio Stecca. Due campioni, una storia

(Introduzione del mio libro LA BOXE DEI GEMELLI DIVERSI) Storie di contrasti, di diversità. Ma anche di complicità, di percorsi comuni.C’è la ferocia, la violenza che nasce dalle gang di strada, la travolgente potenza di Mike Tyson messa a confronto con quell’appartenenza alla sana cultura contadina, che è poi la natura madre di Francesco Damiani.Iron Mike vive le sue origini nel ghetto di Brownsville, Brooklyn, dove droga, armi e tragedie sono lo sfondo su cui si svolge il dramma della vita. Francesco ha le radici nei sapori, negli odori, nelle gioie di Bagnacavallo, in terra di Romagna dove la narrazione … Continua a leggere Francesco Damiani e Maurizio Stecca. Due campioni, una storia

Da domani a teatro “L’uomo senza paura”, la storia di Sandro Mazzinghi

Lo spettacolo doveva esordire a teatro nel maggio del 2020. Il Covid si è opposto. Ma noi siamo pazienti e, soprattutto, tenaci. E ce l’abbiamo fatta.Noi siamo Mauro Parrinello, resita e attore de L’UOMO SENZA PAURA, spettacolo liberamente tratto dal mio libro ANCHE I PUGILI PIANGONO (vincitore del Premio Selezione Bancarella Sport 2017); la dramaturg Francesca Montanino; il gruppo Enchiridion. Dopo la prima del 12 novembre scorso L’UOMO SENZA PAURA andrà in scena da domani al 22 maggio al Centro Unione CUlturale F.A. (via Cesare Battisti 4/B, Torino) all’interno del Fringe Festival, giunto quest’anno alla decima edizione.Di cosa si tratta?Ripropongo … Continua a leggere Da domani a teatro “L’uomo senza paura”, la storia di Sandro Mazzinghi

IL CASO ANNA K., la storia della Kournikova. Parla di tennis e non solo (video)

Anna Kournikova ha una sensualità che accende la passione in uomini e donne.Ha guadagnato 3,6 milioni di dollari in montepremi, ne ha incassati settanta dagli sponsor.La lunga treccia bionda, il broncio altezzoso, la carica naturale di erotismo l’hanno portata sulle copertine delle riviste più importanti. Ogni giornale, dal New York Times al Katmandu Post, ha scritto di lei. I tabloid inglesi parlavano più delle sue curve che del suo dritto.Ha regalato popolarità al movimento tennistico femminile, ha aumentato il giro di affari legato alla pubblicità, ha aperto nuovi mercati.“Anna Kournikova è stata uno dei dieci personaggi più importanti nella storia … Continua a leggere IL CASO ANNA K., la storia della Kournikova. Parla di tennis e non solo (video)

Ketchel nella città del peccato. Una vigilia di Natale con ko…

Questa è una storia che sembra stonare con l’atmosfera natalizia. È il racconto di un ragazzo che scopre il sesso . Un giovane povero e senza mestiere affronta la vita. È una storia di lotta e sacrifici, è il racconto di un tempo in cui nei Casino si entra per combattere, anche se è la vigilia di Natale. Per vincere Stanley Ketchel, il nostro protagonista, il 24 dicembre 1905 mette knock out in quattro round Kid Foley, come ha fatto l’anno prima, come farà l’anno dopo. La forza dei pugni è la sua arma per uscire dal ghetto, per sconfiggere … Continua a leggere Ketchel nella città del peccato. Una vigilia di Natale con ko…

Rivincita Louis vs Schmeling, sul ring non esistono amici…

Jack Blackburn ha il volto segnato da una profonda cicatrice, parte dall’occhio sinistro e va giù sino a sfiorare le labbra. È il ricordo di una rissa per le strade di Philadelphia, il segno lasciato dal coltello di un rivale. Gran bevitore di birra, spesso si trasforma in una belva scatenata. Come gli è accaduto in una terribile notte del 1909. Con quattro colpi di pistola ha ucciso Alonso Polk, poi sparato alla moglie del polacco e alla sua compagna bianca. Arrestato, giudicato e condannato a 15 anni di prigione. Esce sulla parola dopo quattro. Buon pugile, si è battuto con … Continua a leggere Rivincita Louis vs Schmeling, sul ring non esistono amici…

Era il 26 novembre, del 1908. Terza sfida tra Ketchel e Papke

Era il 26 novembre anche allora, cambia solo l’anno. Era il 1908. Billy Papke e Stanley Ketchel si affrontavano a Colma, California, per il titolo mondiale dei pesi medi. Era il terzo dei loro quattro incontri. Il brano è scritto in prima persona, a parlare è l’Assassino del Michigan… Billy Papke è nato a Spring Valley il 17 settembre del 1886. Prima di diventare pugile, ha lavorato come minatore. Morirà suicida il 26 novembre del 1936, dopo avere ucciso la moglie in un albergo di Newport in California. Al tempo dei nostri incontri era una belva scatenata. Biondo, con i … Continua a leggere Era il 26 novembre, del 1908. Terza sfida tra Ketchel e Papke

Addio ad Andrea Bacci, ha scritto di boxe da innamorato

Andrea era un porto sicuro. Nonostante la vita non gli avesse risparmiato dolori e sofferenze, riusciva a regalare serenità agli altri. Se ne è andato via per sempre, alla sua maniera, quasi non volesse disturbare. Ha lasciato un ultimo messaggio su Facebook, uno dei luoghi che aveva scelto per comunicare.Ciao a tutti!Erano le 14:23 del 26 ottobre scorso. Molti lo hanno preso come un saluto con cui annunciava di avere scalato l’ennesima montagna, di avere vinto una battaglia davvero difficile. Di essere di nuovo pronto a combattere. Era invece, purtroppo, un grande abbraccio a tutti quelli che gli avevano voluto bene. … Continua a leggere Addio ad Andrea Bacci, ha scritto di boxe da innamorato

La solitudine nella boxe è un male inevitabile. Il tormento in quaranta storie

“Un pugile al tappeto è l’uomo più solo del mondo”.La frase è attribuita a Gene Tunney, non so se sia stato lui il primo ad averla formulata, so che è una verità che trova numerosi riscontri nella boxe.Un libro prima e un film poi, hanno parlato della solitudine in modo tragico e romantico. “Million dollar baby” è uno dei racconti del libro “Lo sfidante” di F.X. Toole, pseudonimo di Jerry Boyd, scrittore con un passato da allenatore.Quella che Maggie Fitzgerald (Hilary Swank sullo schermo) e il maestro Frankie Dunn (Clint Eastwood) mettono in scena è la rappresentazione di due esistenze … Continua a leggere La solitudine nella boxe è un male inevitabile. Il tormento in quaranta storie

Premio Bancarella Sport, possono partecipare solo i chiaroveggenti…

Le magie del Premio Bancarella Sport.Il 23 maggio 2016 pubblicavo quanto segue.Il Premio Bancarella Sport (gestito da Fondazione Città del Libro, Unione Librai Pontremolesi e Unione Librai delle Bancarelle) è da tempo il più prestigioso per il mondo dell’editoria sportiva. Ha una lunga tradizione di importanti vincitori e di opere letterararie di grande spessore. Noto per la sua importanza e per la procedura cristallina delle scelte, quest’anno è inaspettatamente scivolato su una buccia di banana. Ma la cosa più grave è che non ha alcuna intenzione di porre rimedio ai propri errori.L’11 aprile scorso si è riunita la commissione giudicante, … Continua a leggere Premio Bancarella Sport, possono partecipare solo i chiaroveggenti…