22 gennaio 1973. Foreman distrugge Frazier, è il nuovo re (video)

Lucien Chen lavora per il Governo della Giamaica, promuove il turismo. Al primo tentativo la sua idea viene etichettata come folle, quando ci riprova il Primo ministro vacilla.
Perché non tentare?
Si trovano anche i soldi, il match si farà.
Joe Frazier avrà 850.000 dollari di borsa garantiti e George Foreman ne prenderà 350.000.
Si affronteranno al Kingston Stadium per il titolo dei massimi. Due picchiatori imbattuti, due ori olimpici, due pugili che conoscono un solo modo di concepire la boxe. Darsele senza pietà.
Arthur Mercante è l’arbitro. 
Joe Frazier il favorito: i bookmaker lo danno a 1/5.
Foreman non ha nomi importanti nel record, pochi anche gli avversari noti al grande pubblico, con l’eccezione di Gregorio Peralta e George Chuvalo. Qualcuno però si chiede quanto Frazier abbia lasciato sul ring nella sfida contro Ali. A credere nell’omone del Texas rimangono solo quelli del clan.


Dick Sadler è il manager, suo fratello Sandy, ex campione del mondo dei piuma, è il maestro. È quello che tiene il sacco quando George si allena, è quello che deve stare attento a non finire per terra sotto le i tremendi colpi del ragazzo.
Vedere Foreman colpire il sacco è un’esperienza affascinante. Scarica martellate, pugni di una potenza devastante. Alla fine, lì dove ha colpito con più insistenza c’è un incavo. E tu pensi che si sia fermato giusto un attimo prima di fare un buco in quel pesantissimo attrezzo da allenamento.

Kingston, Giamaica, 22 gennaio 1973.
Primo round.
Frazier mette a segno due terribili ganci sinistri, Foreman continua ad avanzare. Montante destro di Big George, Smokin’ Joe è al tappeto. Sono passati 2’ dall’inizio del match.
Joe finirà kd altre due volte prima della fine della ripresa.
Secondo round.
Destro alla mascella. Foreman va ancora a segno, Frazier finisce al tappeto, Foreman guarda l’angolo e chiede a Yank Durham di interrompere quell’incubo, altrimenti finirà per uccidere il suo uomo. Si va avanti. Due ganci sinistri di Big George e Frazier è ancora giù. Al sesto atterramento, finalmente Arthur Mercante pone fino all’incubo.
Il match è durato 275 secondi, George Foreman è il nuovo campione del mondo dei pesi massimi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...