Imbarazzante. Combattono nove chili sopra il limite che era stato fissato

Non sempre la boxe è arte e spesso i pugili non sono nobili.
Il 26 ottobre scorso era in programma, a Tokyo, il match tra Ryosuke Iwasa (24-19-1, 18 ko; ex mondiale supergallo IBF) e Genesio Servania (36-4-0, 16 ko; già sfidante al mondiale).
Secondo il contratto, i due avrebbero dovuto affrontarsi al limite dei supergallo (55,338 kg).
A sette giorni dal match, Servania annuncia che non può rientrare nel peso fissato.
Iwasa accetta di alzare il limite fino ai superpiuma (58,967 kg).
Servania non ce la fa.
Iwasa accetta di spostare ancora più in alto l’asticella. Combattimento a cavallo tra leggeri e superleggeri (62 kg).
Il giorno prima del match, salgono sulla bilancia.
Prima pesatura.
Iwasa 62,250 kg; Servania 62,600 kg.
Seconda pesatura.
Iwasa 61,800 kg.
Servania dice che non ce la fa. Si accordano per disputare comunque il match, a patto che Servania non sfori i 64 kg.
Alla fine l’incontro si celebra al limite dei pesi welter, nove chili oltre quello fissato inizialmente.
Iwasa vince per ko dopo 1:46 del quarto round.
Imbarazzante.

(La storia è stata pubblicata dal giornalista Joe Koizumi su Fightnews)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...