Scardina vs De Carolis, entriamo nel cuore dello show. Si va in scena…

Il match ha il sapore agrodolce delle cose passate. Genera ricordi pieni di nostalgia. Il Palazzetto, a Roma lo chiamavamo così, appartiene a un tempo che non esiste più. A Milano, il Palalido è diventato Allianz Cloud, ma continua a ospitare il pugilato. E questa volta lo fa riproponendo un match in cui, in proporzioni diverse, i due rivali hanno entrambi possibilità di vittoria.
Personaggi noti, lontani e vicini allo stesso tempo.
Daniele Scardina e Giovanni De Carolis hanno storie diverse, stili diversi, ma entrambi affrontano la boxe con rispetto, serietà e dedizione.
Giovanni lo conosco da tempo. È un ragazzo gentile, ma sa essere anche grintoso. Se il fisico non lo tradisce, è capace di inseguire per tutto il match il successo. Mulina le braccia, muove rapido le gambe e mette a segno bei colpi. Ha anche personalità. Quando le vicende dell’incontro lo portano verso un finale in debito d’ossigeno, sa boxare anche di solo cuore. E non si comporta certamente male.
Ma le stagioni della vita passano e il tempo è il più temibile dei rivali.
A 37 anni, quindici dei quali passati sul ring a dare e prendere cazzotti per un totale di 41 combattimenti, le cose possono essere diverse da quello che sembrano. L’ho incontrato qualche tempo fa alla Montagnola, nella palestra Team Boxe Roma XI di Italo Mattioli e Gigi Ascani. È sereno. Ha un quadro onesto della situazione, sa quanto rischia, sa quanto vale. E pensa di farcela.
Daniele Scardina lo conosco davvero poco, ma dopo una lunga chiacchierata, fatta appena pochi giorni fa, devo dire che mi ha convinto. Non parlo del pugile, parlo dell’uomo. Mi è sembrato sincero, riflessivo, emotivamente onesto. Mi ha raccontato quanto possa essere difficile inseguire il successo, in ogni campo. Mi ha parlato del passato, del presente e del futuro. Credo fosse sincero. Merita rispetto per quello che ha fatto. Non ha sconfitto campioni, non ha ottenuto titoli di valore assoluto. Ma ha sempre lavorato duro, ha accumulato 20 successi chiudendo 16 volte prima del limite. È alla prima chiamata importante della carriera. Vuole sbattere la porta in faccia a chi l’ha sempre giudicato come personaggio, non prendendo quasi mai in considerazione il pugile.
È un errore, in cui anch’io (lo ammetto) sono caduto. Ma del resto è la storia della vita. Se il personaggio ha caratteristiche marchiate, decise, forti, ecco che cala l’obiettività. Sei, sono, influenzato da quello che leggi, vedi o ti raccontano. Fai una croce sul soggetto e spari giudizi un po’ prevenuti. Non è sempre così, ma può accadere.
Confessati i peccati, rinato e rigenerato, dico che mi aspetto più di una risposta dalla sfida tra Daniele Scardina e Giovanni De Carolis. Non pretendo segnali definitivi, importanti, ma solo dei lampi di speranza. Sinceramente, mi sentirei tradito se mi trovassi davanti a un match che non riuscisse a scatenare emozioni. Tutto qui, un po’ di passione e nulla più. Non mi sembra di chiedere tanto.
L’organizzazione ha lavorato bene. Giusta la location, corretta la scelta dei protagonisti, buono l’allestimento di un cast capace di catturare interesse. Ora la parola passa a chi avrà il compito di calcare il palcoscenico. Strappare applausi o fischi sarà solo merito/demerito loro.
Si va in scena.

PROGRAMMA (Allianz Cloud, Milano) Supermedi (WBO InterContinental, 10×3) Daniele Scardina (20-0, 76,100 kg) vs Giovanni De Carolis (30-10-1, 75,900 kg); welter (10×3) Maxim Prodan (19-1-1, 67,500 kg) vs Luis Enrique Romero (10-5-1, 66,800 kg); supergallo (femminile, europeo, 10×2) Mary Romero (7-2-0, 54,550 kg) vs Maria Cecchi  (7-0, 55 kg); medi (8×3): Joshua Nmomah (11-0, 75,400 kg) vs Gabor Gorbic (26-26-2, 73,200 kg); massimi leggeri (6×3) Oronzo Birardi (3-0, 90,559 kg) vs Ovidiu Enache (6-9-0, 90,800 kg); supermedi (6×3) Daniele Reggi (debutto, 75,800 kg) vs Luca Barbessi (0-3-0, 75, 200).
TELEVISIONE.- La serata in diretta su DAZN dalle ore 20:00. Tellecronista Niccolò Pavesi, commento tecnico Alessandro Duran.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...