Mondiali Youth in Polonia. Perde per ko, operato al cervello, muore un diciottenne giordano


Tragedia ai Mondiali Youth (riservati ad atleti di 17 e 18 anni di età) in corso a Kielce, in Polonia.
È morto il giordano Rashed Al-Swaisat (a sinistra nella foto).
Venerdì 16 aprile era stato sconfitto per ko al terzo round dall’estone Anton Winogradow, nella categoria mediomassimi (81 kg).
Crollato a terra, aveva perso conoscenza. Immediatamente i dottori di servizio avevano prestato le prime cure, era stato poi portato d’urgenza in ospedale dove nella notte era stato operato al cervello.
Ricoverato in terapia intensiva, non aveva dato segnali di miglioramento.
Martedì 27 aprile se ne è andato via per sempre. Aveva 18 anni.
L’AIBA ha rilasciato una breve dichiarazione: “È con profonda tristezza che abbiamo appreso della scomparsa di Rashed Al-Swaisat, pugile della Giordania. Era stato ricoverato in ospedale il 16 aprile in seguito a un match durante i Campionati mondiali giovanili AIBA. Rashed è nei nostri cuori e nelle nostre preghiere. Il nostro pensiero va alla famiglia, agli amici e ai compagni di squadra, ai quali porgiamo le nostre più sincere condoglianze”.
La polizia polacca ha aperto un indagine sull’incidente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...