Kirk Douglas, una storia di boxe ha dato il via a una carriera da campione

Kirk Douglas è morto. Aveva 103 anni.
Il personaggio che per primo gli ha regalato una grande popolarità (doppiato in italiano da Emilio Cigoli)  è stato quello di un pugile: Midge Kelly in Champion (“Il grande campione”) per la regia di Mark Robson. Una pellicola girata in un mese, tra novembre e dicembre del 1948, uscita nelle sale il 9 aprile del 1949.
Erano gli anni in cui la boxe americana era, in gran parte, nelle mani di Frankie Carbo.
Nato come Paul Carbo nel Lower East Side di New York il 10 agosto 1904, cresciuto nel Bronx. A 20 anni commetteva il primo delitto, un colpo alla testa di un tassista. Patteggiava la pena e veniva condannato per omicidio preterintenzionale. Nel ’28 entrava a Sing Sing. Tre anni dopo, mentre era in libertà sulla parola, uccideva il miliardario Mickey Duff. Lo arrestavano al Cambridge Hotel sulla Sessantottesima, era a letto con una sedicenne che si faceva chiamare Vivian Lee e dichiarava di essere un’artista.
In realtà il suo nome era Viviana Malifatti e i soldi li faceva con la lap dance. Si contorceva, praticamente nuda, avvinghiata a un palo o sulle gambe dei clienti.

Durante il Protezionismo, Carbo è stato un killer professionista. Poi è diventato un boss e, dalla fine degli anni Trenta, ha inserito il pugilato tra i suoi interessi. Ha comandato la scena per oltre vent’anni. Prendeva il 52% delle borse dei pugili.
È in questo clima che si muove il protagonista di Champion.
Scrive Morando Morandini.
Pugile senza scrupoli, abbandona la moglie per la carriera, il vecchio allenatore per uno sporco affarista, picchia il fratello invalido e vince il suo ultimo incontro. Primo vero successo di Douglas che, con varie sfumature, riesce a delineare un personaggio malvagio, ma vittima delle circostanze.”

Il film, nato sulla base di un racconto di Ring Lardner: scrittore di sport, ha successo. Cinque nomination per l’Oscar, che vince per il montaggio.
Kirk Douglas guadagna la sua prima nomination come attore protagonista.
Produttore associato è Robert Stillman, che con il celebre Lou Stillman della mitica palestra di New York, ha in comune solo il cognome.
Douglas, un Oscar alla carriera e due Goldn Globe, è stato un grande.
Una storia di boxe ha dato il via a una carriera da campione.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...