Lo strano caso dei due pugili che vincono, anche quando perdono…

Questa è la storia di due pugili professionisti, i signori Bianchi e Neri (nomi di fantasia). Un caso davvero strano il loro, vincono anche quando perdono.

Il signor Bianchi negli ultimi otto match è stato sconfitto tre volte, due delle quali per knock out. Ha 34 anni e non combatte dal novembre del 2017.

In carriera ha affrontato due soli pugili di classifica ed è stato batuto da entrambi prima del limite.

Nelle ultime tre stagioni ha sostenuto solo tre incontri.

Nel 2016 è stato fermo un anno per un’operazione all’anca.

Prima aveva battuto un signore di 42 anni, un altro di 36 e uno che su boxrec.com figurava al numero 574 della sua categoria.

L’ultimo combattimento l’ha sostenuto il 25 novembre 2017 contro un rivale che all’epoca aveva quasi 41 anni, era inattivo da diciotto mesi. Un tizio che nonostante fosse a riposo era riuscito a scalare cinque posizioni in un ranking mondiale: dal numero 7 era infatti passato al numero 2.

Il fenomeno non è poi risultato così raro per l’Associazione per cui questi signori lavorano. È accaduto, ad esempio, anche al signor Neri: 46 anni, fermo dal 6 luglio 2014, dopo un incontro chiuso con una sconfitta e la positività al controllo antidoping. Inattivo dunque da quasi cinque anni, è sceso dapprima al numero 6 della classifica per poi riguadagnare posizioni sino ad assestarsi al terzo gradino, dove tuttora dimora.
Come sia riuscito nell’impresa senza mai combattere, resta un mistero.
Il signor Neri ha affrontato raramente pugili di classifica, negli ultimi dieci anni lo ha fatto in un paio di occasioni, perdendo entrambe le volte per ko.
Esco fuori dal racconto ed entro nella realtà.
Il signor Bianchi si chiama Manuel Charr ed è l’uomo che la World Boxing Association dichiara essere il suo campione del mondo. Ma la Wba dice anche che Anthony Joshua è il supercampione, Joe Joyce è il campione d’oro e Trevor Bryan è il campione ad interim. Come diciamo noi alla Garbatella, fatece pace col pugilato

Le tre recenti sconfitte sono contro Povetkin e Briedis per ko, Duhaupass ai punti. Ha vinto la cintura Internazionale contro Seferi, un 37enne che affrontava rivali come: Lascek (5-42-5), Klucar (1-10-1), Cukusic (7-62-4), Grgic (0-7-0), Szalai (14-30-3), Bobis (0-4-1), Jalusic (10-33-1), Marcelo Ferreira dos Santos (22-10-1) e Laszlo Hubert (50-23-1).
Ha vinto il titolo Wba contro Alexander Ustinov, peso massimo che avrebbe compiuto 41 anni un mese dopo il match e che aveva nel record un solo uomo in classifica all’epoca della sfida: Kubret Pulev, che lo ha messo ko.

Il signor Neri è Fres Oquendo, attuale numero 3 dell’Ente nonostante i cinque anni di inattività e ignorando il fatto che abbia perso il suo ultimo match contro Ruslan Chagaev e in quell’occasione sia stato trovato positivo al controllo antidoping.

Charr e Oquendo non sono nei Top 15 di Wbc, Ibf, Wbo, TBRB e The Ring.

Nei profili di boxrec.com sono indicati come: inattivi.

Questi sono i fatti, ognuno può leggerli come vuole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...