Il mondo dei massimi torna nella noia, niente top match per il 2019?

Solo chiacchiere.
Prima sulla possibilità di realizzare Joshua vs Wilder, poi la rivincita Wilder vs Tyson Fury, a chiudere l’utopia Fury vs Joshua. Il cerchio adesso si è chiuso.
I tre leader dei pesi massimi tornano a percorrere strade diverse. Hanno diversi promoter, diverse televisioni e differenti accordi manageriali. Diventa assai complicata l’eventualità che possano a breve battersi l’uno contro l’altro.

Tyson Fury (27-0-1, 19 ko), notizia di oggi, dovrebbe affrontare Tom Schwarz (24-0, 16 ko) il 15 giugno al Thomas&Mack Center di Las Vegas. L’imbattuto sfidante è numero 2 per la Wbo, 9 per l’Ibf, è fuori dai Top 15 per la Wba è numero 33 per il Wbc. Ma soprattutto è la prima volta che affronta uno dei primi del ranking.

Anthony Joshua (22-0, 21 ko) il primo di giugno al Madison Square Garden difenderà i titoli Wba, Wbo, Ibf, Ibo contro Jarrell Miller (23-0-1, 20 ko).

Il 18 maggio al Barclay Center, sempre a New York, Deontay WIlder (40-0-1, 39 ko) sosterrà la difesa ufficiale del titolo Wbc contro Dominic Breazeale (20-1-0, 18 ko).

Anche l’uomo indicato da molti come colui che potrebbe mischiare le carte nell’universo dei pesi massimi appare al momento fuori dal giro. Il detentore dei quattro titoli per i cruiserweight, Oleksandr Usyk (16-0, 12 ko), dovrebbe salire sul ring il 18 maggio alla Wintrust Arena contro Carlos Takam (36-5-1, 28 ko).

Al momento nessun indizio indica la possibilità che Matchroom (Joshua, con DAZN alle spalle), Shelly Finkel/Al Haymon (Wilder, con Showtime Tv) e Top Rank/Frank Warren (Tyson Fury, ESPN) possano trovare un accordo. Peccato.

Non mi sembra ci siano fenomeni in giro. La forza dei match dipende unicamente dalla validità degli accoppiamenti. Quelli dei prossimi combattimenti non sono stimolanti, i protagonisti appaiono chiaramente favoriti. Prima che il 2019 finisca qualcuno dovrà inventarsi un colpo a sorpresa, altrimenti il soporifero mondo dei massimi scosso prima da Klitschko vs Joshua e poi da Wilder vs Fury, ritornerà alla noia di cui la categoria sembra non possa fare a meno.

Lo confesso. Sono un nostalgico. Non sono tra quelli che raccontano di come la boxe sia ormai finita, quei signori dicono così perché non la conoscono. Oggi ci sono in giro fior di campioni, pugili che sarebbero stati protagonisti in qualsiasi epoca. Ma questo, purtroppo, non accade nei pesi massimi. Negli anni Settanta c’erano Ali, Foreman, Frazier, Norton, Bugner, Lyle. Campioni, alcuni addirittura fuoriclasse della categoria. E si affrontavano tra di loro…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...