Lo strano caso delle mucche che non danno latte, ma calci…

L’India femminile, allenata da Raffaele Bergamasco, ha conquistato sei ori agli ultimi Mondiali youth.
Vijender Singh, primo pugile indiano a vincere una medaglia olimpia (bronzo nei medi a Pechino 2008) e successivamente bronzo anche ai Mondiali di Milano 2009, ha fatto pressione presso il ministro dell’Agricoltura affinché il premio per le ragazze fosse una mucca. Bestia di maggior valore e di più sicuro supporto le le loro famiglie.
Om Prakash Shankar, politico attento al bene degli sportivi, ha accolto  il suggerimento ha dato dato in dono sei mucche alle ragazze.
Dopo poco tempo, tre di loro (Jyoti Gulla, Neetu Ghanghas e Sakshi Kuna), si sono però viste costrette a resittuire gli animali.
Le mucche non avevano alcun interesse nel produrre latte e prendevano a calci qualsiasi essere umano fosse nelle vicinanze.
“Mia madre l’ha accudita per cinque giorni. Niente latte e tanti calci, al punto che la poverina si è rotta i legamenti del ginochi” si è lamentata Jyoti.
“Siamo felici dei nostri bufali” hanno concluso in coro.

Advertisements