La pazza gaffe di Michael Buffer. Anche i grandi sbagliano…

Anche i grandi professionisti sbagliano.

Ieri notte allo Stub Hub Center di Carson, California, si sono affrontati i supermosca Juan Francisco “El Gallo” Estrada (36-2-0, 25 ko) e Carlos “El Principe” Cuadras (36-2-0, 27 ko).

Estrada, a detta dei testimoni oculari, ha dominato la seconda parte del match costringendo il rivale al tappeto nel decimo round. Alla fine il verdetto è stato unanime: 114-113 per tutti e tre i giudici.

Il ring announcer era Michael Buffer, il più famoso tra quelli che esercitano questo mestiere: 72 anni, 34 nella professione, 400 milioni di dollari guadagnati in carriera con un picco di cinque milioni per Joshua vs Klitchko.

Buffer ha preso il microfono in mano e ha annunciato il risultato con la sua inconfondibile voce: “…Tutti e tre i giudici hanno redatto lo stesso cartellino 114-113 per il vincitore con decisione unanime Carlos El Princìpe EEEE ESTRADA!”

L’ultima parte della frase, il cognome del vincitore, è stata sommersa dai fischi e dai buu buu. Credo che pochi l’abbiano sentita. E così il miscuglio dei nomi ha solo aggravato la folle gaffe del ring announcer.

L’arbitro ha alzato il braccio di Carlos Cuadras. Festa nel suo angolo, incredulità in quello dell’avversario. Poi il commissario di riunione ha mostrato lo scorecard a Buffer che ha ripreso in mano il microfono: “Mi scuso, per favore. Mi scuso, il risultato va dall’altra parte a favore del vincitore Juan Francisco Estrada”.

Stavolta senza enfasi.

Advertisements