Scopriamo i punti forti e il lato debole di Errol Spence jr

Errol Spence jr è imbattuto dopo ventuno incontri, viene da una convincente vittoria per ko contro Leonard Bundu nell’agosto scorso, prima aveva messo via Chris Algieri in cinque round quando il grande Manny Pacquiao si era dovuto accontentare di un successo ai punti.
Il talento texano è un pugile solido. Spreca pochissimo, può tranquillamente essere definito un attaccante. Mancino, usa il destro non come disturbo o approccio per una successiva azione, ma come vero e proprio colpo. Il primo di una serie d’attacco. Lavora con grande efficacia al corpo, porta con disinvoltura ganci e montanti. Il diretto sinistro è stata un’arma letale in più di un’occasione.
Boxa preferibilmente in attacco, scegliendo la corta distanza.

Ha faticato a trovare spazio nel mondo della boxe e questo lo rende ancora più pericoloso, perché a 27 anni ha fame di successo, vuole prendersi quello che è convinto dovesse essere suo già da molto tempo.
Viene dai Giochi Olimpici di Londra, dove nel 2012 è stato uno dei tanti defraudati dai giudici Aiba. L’hanno visto sconfitto contro Krishan Vikas, il reclamo della squadra Usa ha convinto il settore tecnico a riesaminare il match. Hanno scoperto, così hanno detto, che l’indiano avrebbe dovuto subire due richiami ufficiali. Glieli hanno inflitti a tavolino e hanno così ribaltato il verdetto. Spence si è poi fermato nei quarti di finale.


In cinque anni da professionista ha fatto passi importanti. Ha sconfitto prima del limite Alejandro Barrera, Phil LoGreco, Samuel Vargas, Chris Algieri e ha distrutto con una devastante combinazione montante sinistro poco sopra il mento, terribile gancio destro alla mascella il nostro Leonard Bundu.
È gestito da Al Haymon, quindi non credo abbia avuto preoccupazioni per l’arrivo o meno della grande occasione. Ha soltanto dovuto aspettare.
Pratica una boxe rara. Non spreca un pugno e ogni volta che colpisce lascia il segno. Ha una difesa attenta, anticipa e attutisce i pugni scagliati dal rivale attenuandone l’impatto. Ma è proprio qui che si potrebbero nascondere piccole crepe. Quando porta l’attacco si scopre, lascia aperti piccoli spiragli entro cui mettere le mani per colpire, per fare male. Ma bisogna fare tutto con il massimo grado di tensione. È uno che ha pugni pesanti come mattoni. È imbattuto dopo ventuno incontri, ne ha vinti diciotto prima del limite. La realtà è davanti agli occhi di tutti. È uno che fa male con entrambe le mani, ha una boxe attenta, personalità e capacità di concentrazione.
Spence jr è un campione, se sia un fuoriclasse assoluto lo sapremo tra poco, magari già sabato quando salirà sul ring contro Kell Brook che, tra le tante cose che lo aspettano, avrà anche il compito di testare la mascella dell’americano.
Quali sono le sue capacità di incassare colpi?
Quando avremo risposto a questa domanda saremo pronti a presentare il profilo completo, come dicono gli specialisti di Criminal Minds…

Età: 27 anni
Nato a: Long Island (New York)
Residente: Desoto (Texas)
Altezza: 1.77
Guardia: Mancino
Soprannome: The Truth (La Verità)
Incontri: 21
Vittorie: 21
Prima del limite: 18
Percentuale di ko: 86%
Totale riprese disputate: 77
Debutto: 9 novembre 2012 (+ ko3 Jonathan Garcia)
Ultimo match: 21 giugno 2016 (+ ko6 Leonard Bundu)
Manager: Al Haymon

Quando
Sabato 27 maggio 2017

Dove
Bramall Lane Football Ground, Sheffield (all’aperto)

Spettatori previsti
Venticinquemila.

Incontro principale
Welter (campionato Ibf, 12×3) Kell Brook (36-1-0) vs Errol Spence Jr (21-0).

Orari riunione
Primo incontro: alle 19:00 ora italiana
Match principale: attorno alle 23:15 ora italiana

Quote bookmaker inglesi
Brook: 6/4 (per ogni 4 sterline scommesse, se ne intascano 6 in caso di vittoria)
Spence Jr: 4/7
Pari: 20/1

Ultimo match
10/9/2016 Gennady Golovkin b Kell Brook kot 5 (campionato medi Wbc, medi Ibf, medi Ibo).
21/8/2016 Errol Spence Jr b Leonard Bundu ko 6 (eliminatoria Ibf pesi welter)

Hanno detto
Brook: “Molte persone mi hanno suggerito vari modi per evitare Errol Spence Jr. Evidentemente non mi conoscono. Non sapevano quello che stavano dicendo. Voglio mostrare al mondo che sono il miglior peso welter del pianeta. E lo farò proprio davanti agli occhi della mia gente” (intervista a World Boxing News).
Spence Jr: “Sarò un rivale molto difficile da affrontare. Uscirò vincente da questa sfida. Sento che sarà una grande battaglia, non vedo l’ora di essere sotto quelle luci” (intervista a Sky Sports).

Dove vederlo in televisione
In Italia su FoxSports (canale 204, dalle 23:30) in diretta. Repliche: domenica 28 FoxSportsPlus (canale 205) dalle 12:00 alle 14:30; dalle 21:30 alle 24:00. Telecronaca Mario Giambuzzi, commento tecnico Alessandro Duran.
Nel Regno Unito in pay per view su Sky Sport UK al costo di 16,95 sterline (circa 20 euro).

Organizzazione
Matchroom di Eddie Hearn

Il resto del programma
Medi (4×3): Anthony Fowler (debutto) vs Artur Geikins (3-7-1, 2 ko)
Supermosca (8×3): Kyle Yousaf (10-0) vs Louis Norman (11-3-1)
Superpiuma (vacante Commonwealth, 12×3) Andy Townsend (18-4-0) vs Jon Kays (22-5-1)
Supermedi (vacante Wba Intercontinentale, 12×3) Jamie Cox (21-0) vs Lewis Taylor (19-3-1)
Massimi (vacante Commonwealth, 12×3) David Allen (11-2-1) vs Lenroy Thomas (20-4-0)
Supermedi (Wba Super mondiale, 12×2) George Groves (25-3-0) vs Fedor Chudinov (14-1-0)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s