Serena Williams gioca a tirare di boxe sulla spiaggia di Nassau alle Bahamas. Le foto

serena1

Le foto sono apparse sul sito TMZ. La ritraggono al sole delle Bahamas. Corre, nuota, va in barca, gioca a pallavolo. Io, per deformazione professonale, sono stato colpito della immegini in cui si esibisce in una sceneggiata pugilistica con un suo amico.

serena21
La boxe le piace. E non perché più volte qualcuno l’ha accostata a Mike Tyson. Se proprio dovessi fare un parallelo con Iron Mike lo farei per qualcosa che davvero li unisce. Non il fisico esuberante, né quella potenza devastante che intimidisce. Quello che per me avvicina Serena all’ex campione dei pesi massimi è la voce. Dalle loro bocche esce un suono dolce, flebile. Sembra impossibile possa nascere da un corpo così pieno di muscoli.
Al suo aspetto fisico la più piccola delle sorellone Williams ha sempre dato un gran valore. Ha avuto il merito di sdoganare la bellezza grandi forme. Sono in molti ancora oggi a non apprezzare le forme abbondanti, lei ha sempre lottato contro qualsiasi pregiudizio e alla fine si è imposta.
Pubblicità a sfondo sexy, foto nuda (e ritoccata) su ESPN Magazine, pose da predatrice su Sports Illustrated.

serean3
Se girate sul web e cliccate “Serena Williams bikini” sarete sorpresi nello scoprire che a quel semplice comando corrispondono 11,4 milioni di risultati. Non si nasconde, non ha paura di esporsi. Anzi, sembra che questa ricerca continua della sensualità sia una sorta di sfida a chi per tanto tempo le ha rovinato la vita.
Non è stato facile accettare il mio fisico in questa società in cui sembra esistano solo i magri, ma ora posso dire di amare il mio corpo: nessuna atleta ha un seno come il mio. Ho imparato ad apprezzare le mie curve.”

serena4
Il web, si sa, è feroce, aggressivo, cattivo.
È solo un uomo con due grosse tette!” è stato il commento più pacato.
Serena è arrivata ad accettarsi dopo un lungo percorso, fatto anche di sofferenze profonde. L’ha confessato nella sua biografia.
Un mio ex ragazzo mi ha strappato il cuore a metà. La cosa peggiore di quella storia era il fatto che mi aveva lasciato pensare che il lato sbagliato fossi io. Mi aveva lasciato pensare che fossi brutta. Spero rimpianga il modo in cui mi trattava. Vorrei restare nella testa di quel ragazzo, essere un ricordo costante di ciò che aveva e che ora ha perso. Vorrei ricordargli in ogni momento il modo squallido in cui mi ha tartassata. È stata davvero dura levarmi tutta quella sporcizia che mi aveva lasciato dentro.

serena8
Il tempo del pianto e delle incertezze è finito.
Dopo avere vinto 22 titoli del Grand Slam, 71 tornei e l’85.7% delle partite giocate, Serena Williams ha conquistato il successo più grande. La capacità di accettare un fisico prorompente. Anzi, di esserne orgogliosa. E a Nassau, Bahamas, ne abbiamo avuto l’ennesima conferma.

 

Advertisements