Sarà il belga Mehri e non Fragomeni a sfidare Kucher per l’europeo dei massimi leggeri

1

Sarò Ryad Merhi, 23enne della Costa d’Avorio che ha acquisito la nazionalità belga e oggi vive a Bruxelles, a sfidare Dmytro Kucher per il titolo europeo dei massimi leggeri. La trattativa privata scadrà il 6 ottobre.
Merhi (19-0-0, 16 ko) aveva in programma un match per l’1 novembre al Palazzo dello Sport di Stedellijke a Izegem. Un incontro sulle otto riprese.
Per questo motivo, mi ha detto il segretario generale dell’European Boxing Union: la signora Enza Jacoponi, in un primo momento non era stato inserito nella lista dei pugili da contattare ( i top 15, a meno che non avessero una sconfitta nell’ultimo incontro) quando si è trattato di chiedere la disponibilità per affrontare Kucher (23-1-1, 17 ko).
La scelta era così caduta su Giacobbe Fragomeni, numero 15 dell’ultima classifica ufficiale (la prossima sarà prodotta lunedì, Merhi era 14).
Sentito telefonicamente Alen Vanackere, manager del belga, la signora Jacoponi si è tranquillizzata.
Annulliamo il match dell’1 novembre, accettiamo la sfida europea. Ho anche una data già pronta: 17 dicembre in Belgio” le ha detto Vanackere.
Ovviamente data e sede saranno argomento della trattativa privata. Se le due parti non dovessero mettersi d’accordo, si andrà all’asta.
Si chiude così la travagliata scelta dello sfidante europeo. Il fatto che fosse Fragomenti (due sconfitte prima del limite negli ultimi cinque match e 47 anni di età) a giocarsi questa possibilità aveva scatenato un mare di commenti negativi.

Advertisements