Una lettera di Dheni Paris, coach ciociaro a Santo Domingo: Con la boxe ho chiuso!

cover

Qualche tempo fa questo blog ha ospitato la storia di Dheni Benedict Paris, un coach ciociaro a Santo Domingo. (https://dartortorromeo.com/2015/08/19/paris-un-ciociaro-a-santo-domingo-strappa-i-pugili-alle-inondazioni-e-li-allena-in-carcere/).
Oggi ho ricevuto una sua lettera.

3

Dopo un periodo di riflessione ho preso la grande decisione: basta con la boxe. Mi piange il cuore, ma sono veramente stanco. Negli ultimi tre anni il mio modo di allenare mi ha logorato, chi mi conosce sa quali siano i miei metodi e quanta sia la mia passione. Così alla fine sono scoppiato. Ho 55 anni è arrivato il momento di godermi la vita.

Circa tre anni e mezzo fa mi sono trasferito a Santo Domingo perché Frosinone non mi dava più la possibilità di fare boxe. Ho cominciato a visionare alcuni pugili dilettanti con l’intento di farli passare professionisti. Alla fine mi sono deciso e ho creato il Team Boxe Promocion Dheni Paris. Ho raggiunto un accordo con alcuni pugili: Man Black, El Campeoncito e Pit Bull. Questi sono i nomi d’arte con cui salgono sul ring, i loro veri nomi sono Marco Antonio Acevedo, Donny Garcia e Alfredo Ramirez.

Sono diventati campioni nazionali in poco tempo. Man Black e il Campeocito, oltre a vincere il titolo nazionale, hanno sostenuto anche una difesa. Pit Bull non c’è riuscito perché nessuno ha accettato di affrontarlo. Man Black è diventato campione Internazionale Federcaribe della WBA e Campione Mondiale WBF. La mia società è stata l’organizzatrice di più eventi internazionali.

2

Esco dal pugilato con ventidue match, tutti vinti, all’angolo dei miei campioni creati giorno dopo giorno, ragazzi presi dai quartieri più malfati e portati nel mondo del professionismo.

Ho avuto tantissimi riconoscimenti in questo Paese, sono stato anche allenatore dell’anno nel 2015. Un bel risultato in una nazione che ha più di seicento professionisti su una popolazione di appena dieci milioni di abitanti. Santo Domingo è una grande realtà in questo sport, lo capiamo meglio se facciamo un paragone con l’Italia che non arriva a trecento prò con una popolazione di sessanta milioni di abitanti.

Ho avuto un riconoscimento dalle Istituzioni Nazionali per aver insegnato pugilato nelle carceri, sono riuscito a recuperare tanti ragazzi che sembrava fossero destinati a una tragica fine.

Ho avuto l’onore di organizzare un evento all’interno del penitenziario, in palio c’era il titolo nazionale del mio pugile Pit Bull (altro ragazzo da me aiutato e tolto dal mondo della delinquenza).

1

Mi sono messo in gioco per capire se in Italia avessi avuto solo la fortuna di trovare un pugile di qualità, oppure se fossi un tecnico capace di costruire un campione.

Da quando sono andato via non ho più voluto intromettermi in nessuna maniera con i pugili italiani e con la boxe di casa nostra.

13592677_1257075564302591_6052485894914187749_n

Il mio futuro? Come ho detto, basta con la boxe. Sabato 3 settembre 2016 ho ceduto i miei pugili ad un’altra società e ho quindi siglato la chiusura di ogni attività legata a questa disciplina.

Da domani mi dedichero’ a tempo pieno al mio nuovo lavoro: il cinema (sopra una scena di Golden Boys, foto Nicolàs Cordone, dal profilo Facebook di Dheni Paris). Dopo aver fatto il primo film ad aprile, ho iniziato a studiare. Mi sono messo in gioco in questo mondo per me totalmente nuovo. Voglio vincere anche questa battaglia.

Sono stato scelto per due nuovi film. Uno su mafia, politica e chiesa. L’altro sulla boxe, sarà una storia in cui avrò il ruolo dell’allenatore. Per il prossimo anno credo che farò un film con produzione Italo-Dominicana assieme all’attore Ettore D’Alessandro. Abbiamo già lavorato in “Golden Boys”: andatelo a vedere, c’è una grande sorpresa per il popolo ciociaro che ho sempre nel mio cuore.

Dheni Benedict Paris

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s