In Usa scrivono: Mayweathter ferito in una rissa da una bottigliata sulla testa

Mayweather

Robert Rahmeek Williams, in arte Meek Mill, potrebbe essere stato il primo ad avere battuto Floyd Mayweather jr (48-0 il suo record) anche se in modo del tutto irregolare. Un colpo proibito che su un ring di pugilato sarebbe stato punito con la squalifica immediata.

Un’altra conferma che nella boxe c’è molta più lealtà che nella vita di tutti i giorni. Singolare la scintilla che avrebbe fatto scoppiare il caos, un eccesso di permalosità che sarebbe stato degno di Mayweather, ma che ha invece avuto per protagonista il suo aggressore.

Meek Mill è un cantante hip hop di Filadelfia e lo scorso week-end era in uno strip club di Detroit assieme al pugile e a Onika Tanya Maraj, meglio conosciuta come Nicki Minaj. Erano lì per festeggiare la fine del Pinkprint Tour canadese e l’inizio di quello statunitense, uno spettacolo che ha per protagonista proprio l’artista di Trinidad e Tobago.

Secondo quanto dichiarato dai presenti a Media Markeout e poi ripreso da molti siti americani, Mayweather sarebbe rimasto vittima di un’aggressione. La lite sarebbe scoppiata all’1 di notte dopo che il pugile aveva chiesto al DJ di suonare “Back 2 back ” di Drake.

rs_600x600-150327141848-600.nicki-minaj3

Aubrey Drake Graham, ma tutti lo chiamano più semplicemente Drake, e Mill (nella foto sopra con la fidanzata Nicki Minaj) avevano avuto nei giorni scorsi una lite furibonda molto pubblicizzata sui media dopo che quest’ultimo aveva accusato il rapper canadese di usare dei ghostwriters, in altre parole qualcuno che scrive le canzoni che lui poi pubblica con il suo nome.

Mill non ha reputato molto gentile la richiesta di Mayweather e l’ha insultato, immediatamente è scoppiata la rissa. Il cantante avrebbe colpito Floyd con una bottiglia di vetro. Uomini della sicurezza hanno detto che il campione è stato curato per ferite alla testa e al collo, mentre un rappresentante del team Mayweather ha affermato che l’incidente non è stato denunciato alle autorità.

Media Markeout ha chiesto di avere il video della sicurezza, secondo quanto riportato da Selectivemagazine.com, ma il club avrebbe chiesto in cambio 100.000 dollari. I giornalisti si sono rifiutati di soddisfare la richiesta.

TMZ ha già detto di essere in possesso del filmato.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s