Leonardo vola nell’alto alle Olimpiadi Giovanili. È il figlio di Rocco Siffredi

figliosiffredi

Leonardo vive a Budapest con la mamma Rozsa, il papà Rocco e il fratello Lorenzo più piccolo di tre anni. Di cognome fa Tano e ha preso la nazionalità della mamma, che è ungherese.

La signora si chiama Rozsa Tassi, ma quando lavorava si faceva chiamare Rosa Caracciolo.

Leonardo pratica l’atletica leggera, il salto in alto. Ha fatto parte della nazionale magiara impegnata a Tbilisi in Georgia negli EYOF, il Festival Olimpico della Gioventù Europea: competizione multisportiva riservata agli juniores.

scheda

Leonardo è nato il 5 ottobre del ’99. È alto 1,95 e pesa 76 chili. In Georgia gli è andata male. Si è fermato a 1.99 chiudendo al nono posto.

L’oro è stato vinto dall’ucraino Dmytro Nikitjj con 2.12, argento all’irlandese Ryan Carthy Walsh con 2.09, bronzo al greco Antonio Merlos con 2.06.

Ma Leonardo Tano un articolo lo merita comunque.

Il suo papà è Rocco Siffredi, il re del porno, l’attore che (a suo dire) ha recitato in 1500 pellicole del settore.

Rocco-Siffredi-la-moglie-Rozsa-e-i-figli1

Rocco ha incontrato la moglie Rozsa durante gli Hot d’or di Cannes (gli Oscar del porno) dove lei era stata assunta come hostess.

Quando l’ho incontrato per la prima volta non sapevo chi fosse e, dopo essermi presentata, mi sono girata dall’altra parte. Non poteva crederci e da quel momento ha deciso di conquistarmi”.

Lui che proprio timido non deve essere, le ha proposto senza starci a pensare su di recitare da co-protagonista nel film “Il guardaspalle“.

È stato l’esordio nel porno di Rosza che si è però fermata, dopo quattordici pellicole, nel 1999. L’anno della nascita di Leonardo.

Dopo L’Isola dei Famosi, un’altra incursione nella normalità per la famiglia Tano (o Siffredi, che è un nome d’arte: viene da Roch Siffredi, il protagonista del film Borsalino interpretato da Alain Delon) che sta riscoprendo il piacere di una vita senza la necessità di eccessi.

E il merito sembra che sia proprio di Rozsa.

FAMIGLIA

Dice Rocco.

Con il tempo e grazie a lei, mi sono reso conto che la sera, quando torni a casa, sei solo e che quelle migliaia di donne scompaiono. Ròzsa ha riempito quel vuoto. E mi ha sempre reso uomo. Ed è stata sempre lei a gestire il nostro fragile equilibrio quando io mi sono fatto mille problemi...”.

Leonardo (il secondo da destra nella foto sopra) prova a volare alto. Ha tutto il tempo per riuscirvi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...