Bundu, sulle spalle l’Italia della boxe

bundu.thur

Si avvicina il grande giorno. Sabato Leonard Bundu si batte per il titolo interim Wba dei welter.

È un match che rappresenta molto di più dell’etichetta che gli viene cucita sopra. L’Italia della boxe punta forte su questo incontro.

È un peso in più sulle spalle di Leo. La firma con Al Haymon gli ha fatto raggiungere quello che da tempo inseguiva: una buona borsa, un combattimento nel regno del pugilato, visibilità assoluta. Finalmente. Ma il manager americano gli ha anche imposto un fortissimo rivale lanciato verso grandi traguardi, un ragazzo che lui stesso sta spingendo forte.

Keith Thurman ha vinto tutti e 23 gli incontri e 21 volte ha chiuso con un ko.

Ho la sensazione che Haymon abbia scelto Bundu come una volta si faceva in Italia. Un avversario che ha un nome da spendere, un record immacolato e qualche vittoria contro nemici di livello. Soprattutto gli inglesi dei due ultimi combattimenti (Frankie Gavin e Lee Purdy). Haymon lo ha scelto perché è sicuro che l’italiano sarà una vittima designata.

bundu

È già accaduto altre volte, ma Bundu non merita questo ruolo.

Per qualità, carattere e soprattutto per la carriera.

È partito tardi, ma si è guadagnato ogni singolo risultato positivo abbia portato a casa. Lo so anch’io, è netto sfavorito. Le agenzie di scommesse lo danno a una quota che oscilla tra 7 e 9. Punti un euro sul fiorentino della Sierra Leone e se vince ne porti a casa 7 o 9. Ridicole le quote di Thurman che paga in media 1.08.

Sono più o meno in linea con i bookmaker, anche se sarei leggermente più cauto.

Il problema non è centrare una clamorosa sorpresa, che sarebbe meravigliosa e rilancerebbe la boxe italiana con la forza che il movimento attende da anni, ma quello di offrire uno spettacolo avvincente.

ebu bundu vs moscatiello 1

Il fascino di un match a Las Vegas, la magia della diretta televisiva su un grande network in chiaro (Italia 1), i maggiori quotidiani che parlano di pugilato (l’hanno già fatto Repubblica e Corriere della Sera). Inviati che si spingono sino in Nevada, ci sarà anche boxeringweb con Marco Bratusch. Da quando non vivevamo tutto questo?

Si sta creando la giusta attesa per il grande evento.

Mi sono sempre fidato di Bundu professionista, ho sempre saputo che si sarebbe battuto al meglio. Non ha mai tradito. È l’uomo che può fare un regalo speciale a chiunque nel nostro Paese ami la nobile arte.

Sa boxare, è simpatico, non si nega mai. Ha talento, pratica una boxe affascinante e in repertorio ha un montante sinistro capace di farci esultare. E se…

Mentre scrivo mi torna in mente un match datato 15 luglio 1989, Gianfranco Rosi vola fino ad Atlantic City per sfidare Darrin van Horn. Lo statunitense ha vinto tutti e 39 i combattimenti disputati ed è il campione Ibf dei superwelter, lo chiamano Golden Boy. L’umbro ha già perso tre volte ed ha undici anni di più. Affronta quel combattimento da netto sfavorito. Lo domina, mette giù il rivale al dodicesimo round, vince nettamente ai punti. E se…

IMG_3711

Non voglio sognare. Un grande combattimento. È questo quello che chiedo a Bundu. Niente di più.

Lo so, l’occasione della vita arriva a quarant’anni. Ma la situazione italiana non poteva offrirgli di più.

Certo sarebbe stato meglio affrontare in una semifinale Ibf Dan Ion, che quattro giorni dopo il match di Bundu incontrerà Kevin Bizier. Contro il rumeno che vive a Montreal se la sarebbe giocata alla pari. E in caso di successo, Leo avrebbe avuto l’occasione di sfidare per il titolo Kell Brook.

Io avrei optato per questa strategia manageriale. Ma io non conosco l’entità della borsa del nostro pugile. E poi ognuno è libero di fare le scelte in cui crede di più.

Bundu ha puntato forte chiamando banco e rischiando tutto.

Sabato sapremo quanto azzardata è stata questa decisione.

Thurman è netto favorito. Mi accontenterei di una prova spettacolare da parte di Bundu, altri (pochi) italiani ci sono riusciti partendo dallo stesso livello. Perché mai non dovrebbe riuscirci anche questo ragazzo di quarant’anni che ha già rubato il cuore di ogni tifoso?

E se…

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s