Quando Marotta attaccava Rocchi e gli arbitri…

kover

MEMORIA corta. Non ci si mette in cattedra quando si hanno dei peccati nel proprio passato.

Ieri Allegri picchiava duro contro la Juventus e Marotta se la prendeva con gli arbitri.

Oggi chi critica viene bollato dalla dirigenze di Torino come dispensatore di “parole inaccettabili.”

Io credo che una calmata generale andrebbe bene, perché l’unica cosa inaccettabile ieri pomeriggio è stato il nervosismo dei giocatori in Juventus-Roma. Professionisti super pagati non dovrebbero cedere ad alcuna provocazione. Detto questo, datevi una calmata. Tutti. E date anche un’occhiate alle vostre parole recitate in un recente passato.

Massimiliano Allegri quando era allenatore del Milan aveva una diversa chiave di lettura delle partite di calcio. Ad esempio, aveva trasformato in un tormentone contro la Juve l’episodio del gol fantasma di Muntari (la palla era abbondantamente oltre la linea e l’arbitro non aveva concesso la marcatura).

Credo che dopo il gol non dato a Muntari un silenzio fino al termine del campionato sarebbe stato più intelligente“.

Non è per fare polemiche, ma se da Torino fanno polemiche, se questo è l’andamento, allora ci adeguiamo. Se dall’altra parte credono che facendo le dichiarazioni come quelle fatte da Marotta aiutino gli arbitri a stare più sereni, allora le facciamo anche noi.”

allegri

Gli scudetti? Per me sono…31! Perché? C’è compreso quello del campionato di serie B...”

Anche Giuseppe Marotta dimentica in fretta.

Ieri ha detto: “Ogni volta la Juve è additata di situazioni poco chiare, ma nell’arco di un campionato gli episodi si compensano.”

Negli anni scorsi non la pensava così e andava giù duro.

Dopo un Genoa-Juventus.

Per un arbitro come Guida di Torre Annunziata ci sono difficoltà a venire ad arbitrare la Juventus. Non parlo di malafede ma di difficoltà. Al 94′ un arbitro della provincia di Napoli si è trovato in difficoltà. La designazione di Guida è stata infelice. Non metto in dubbio la buona fede, ripeto ma non si designa un arbitro di Torre Annunciata ad arbitrare la Juventus.

Dopo un 1-1 contro la Roma.

Penalizzati da Rizzoli la cui prestazione è stata largamente insufficiente. Non c’è uniformità di giudizio e su Borriello pretendo la prova tv. Mani come in Milan-Palermo ma scelta opposta, il rigore è discutibilissimo.

C_4_articolo_2024352_upiImagepp

Dopo un Palermo-Juventus.

Lo stato d’animo dei ragazzi è di grande amarezza. Non sono qui ad accampare delle scuse, ma sono qui a esprimere questo sentimento di critica molto decisa nei confronti della classe arbitrale. Non vorrei che quella che una volta era definita sudditanza diventi quasi arroganza. Lo stesso arbitro ci ha annullato un gol in Napoli-Juventus.”

E parlava allo stesso modo anche quando era alla Sampdoria.

Dopo un Parma-Sampdoria.

Vogliamo uniformità da parte degli arbitri, nel derby abbiamo subito un rigore con la stessa dinamica, per un intervento di Ziegler su Palacio. La differenza è che stavolta Rocchi era a due metri dal fallo ed ha ripensato da solo alla sua valutazione dell’episodio, a quanto ha detto ai giocatori, senza interferenze. È strano perché è passato un minuto nel frattempo. È la prima volta che assisto ad una dinamica simile: non riusciamo ad avere risposte riguardo ad alcune decisioni arbitrali e questo secondo me è il male oscuro del calcio.”

Anche stavolta Rocchi ha ripensato da solo alla sua valutazione dell’episodio, ma per Marotta non è più il male oscuro del calcio…

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s