Balotelli, dove è l’errore?

Immagine

MARIO Balotelli è un ragazzo che dovrebbe quotidianamente inginocchiarsi sui ceci e ringraziare il cielo per la fortuna che ha avuto. In Italia il tasso di disoccupazione giovanile ha toccato il 42%, il salario medio degli under 25 è di 823 euro mensili. Lui guadagna cinque milioni l’anno giocando al calcio. Dovrebbe farsi venire i crampi a forza di saltare per la gioia. E invece sembra perennemente incazzato col mondo, in lite anche con la sua ombra. Sette giovani su dieci pensano che l’unica soluzione di lavoro sia all’estero. Anche lui sembra essere dello stesso avviso. Dove è l’errore?