De Bianchi strappa il titolo a Occhinero al termine di un match esaltante

Bello. Un campionato italiano condotto a un ritmo asfissiante, sempre a tavoletta, neppure il tempo di prendersi una piccola pausa. Mattia De Bianchi e Mattia Occhinero si sono giocati il titolo italiano dei pesi piuma boxando come se non ci fosse un domani. Una pulizia tecnica apprezzabile, quasi mai i colpi sono stati involgariti da traiettoria fuori dalle linee ideali. Ho riscoperto, con piacere, come anche qui da noi il pugilato possa ancora esprimere uno spettacolo di ottima qualità.
Ha vinto Mattia De Bianchi che è andato a riprendersi una corona tricolore, dopo avere lasciato quella dei supergallo a Luca Rigoldi. Lui è salito di categoria e anche davanti a un rivale che lo superava come stazza fisica, ha imposto la sua boxe.
Un motorino instancabile. Ha attaccato per dodici riprese, ha imposto la sua legge. Non tanto perché poi abbia portato a casa il risultato. Ma perché ha fatto imboccare all’incontro la via tattica che aveva scelto.
Mattia Occhinero ha forse peccato nell’adeguarsi allo scontro arrembante, senza mai fare un passo indietro, senza mai cercare la media distanza. Ha fatto un grande match anche lui, ma avendo maggiore potenza, un migliore allungo avrebbe forse potuto giocare sul tempo, senza rendersi la vita così difficile da arrivare al finale con un po’ di affanno. Ed è lì che ha perso. Partito meglio, avrebbe dovuto gestire e invece ha cercato lo scontro.
Ha lavorato meglio su questo aspetto De Bianchi, che ha avuto l’abilità di scaricare la serie e poi spostarsi, per rientrare quando l’altro stava riprendendo fiato. Si è accostato ondeggiando, muovendo il tronco, concedendo poco. E ha vinto. Con pieno merito.
Bravo, e sottolineo davvero bravo, anche Occhinero. Ha contributo a rendere esaltante il match soprattutto quando riusciva (nei primi round) a piazzare ganci e montanti.
Concordo con due cartellini su tre dei giudici. Avevo anche io due punti per Mattia De Bianchi.
Applausi a tutti.

RISULTATIPiuma (campionato italiano) Mattia De Bianchi (14-1-0, 56,900 kg, sfidante) b Mattia Occhinero (9-1-1, 6 ko, 56,150 kg, detentore) p. 12 (Enrico Licini 96-94, Eros Rozza 97-93, Paolo Giovanni 96-94). Gallo (europeo vacante) Alessio Lorusso (18-4-2, 6 ko, 53,400 kg) Sebastian Perez (13-2-1, 2 ko, 52,250 kg).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...