Che disavventura per Josh Taylor. Ha perso tutte le cinture mondiali…

Josh Taylor è partito da Las Vegas carico di titoli mondiali.
È arrivato a Londra senza neppure una cintura.
Tutte smarrite all’aeroporto di Dallas, dove era fissata la coincidenza. Niente valige, niente contenitori che racchiudevano il riconoscimento tangibilie di sacrifici, allenamenti stressanti, lunghe sedute di sparring, diete terribili e tante altre cose ancora.
Josh sabato, a Las Vegas, ha sconfitto Josè Ramirez e conquistato il titolo superleggeri unificato, primo britannico a riuscirci da quando le quattro sigle (WBC, WBA, IBF e WBO) hanno reso più complessa l’esistenza della boxe. Ovvero dal 2004
Il fenomeno scozzese non ha perso certo il sorriso. È salito su un volo privato che da Heathrow lo ha portato a Edimburgo e ha affogato nello champagne qualsiasi pensiero negativo.
Gli hanno chiesto.
Ehi Josh, dove sono le cinture?
Ha risposto.
Da qualche parte all’aeroporto di Dallas, ma torneranno a casa. Ne sono sicuro”.
Ci vuole altro, dopo una vittoria del genere, con tutto quello che significa in popolarità e guadagni, per fargli perdere il sorriso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...