Campbell si prende la rivincita su Mendy. E DAZN? Non mi ha soddisfatto

Luke Campbell ha fortemente voluto la rivincita. E l’ha ottenuta. Nel dicembre del 2015 era stato sconfitto, per split decision, da Yvan Mendy. Stasera sul ring di Wembley ha battuto il francese e si è così aggiudicato la semifinale che lo designa sfidante al titolo Wbc dei leggeri.

Un match vinto con tecnica e saggezza tattica. Un incontro meno scontato di quanto dicano i cartellini finali. Uno spettacolo che ha in parte riconciliato con la boxe dopo l’avvilente esibizione offerta da Okolie e Askin.

Merito di Campbell e di Mendy. Onore a loro.

Due parole su DAZN, prima che inizi Joshua vs Povetkin.

Ho fatto l’abbonamento da pochi giorni, è il primo evento che vedo in diretta.

Bilancio negativo.

In apertura mancava il segnale audio da Wembley.

Ma questo è stato il male minore.

Il problema erano le immagini. Nessun inconveniente per l’80% della trasmissione.

Bene, dire te voi.

E perché? dico io.

Se mi vendi un prodotto che pago il prezzo che chiedi, ho il diritto di vedere al meglio il 100% dello spettacolo.

E invece l’immagine spesso si bloccava, a volte addirittura veniva cancellata dal nero,  a volte erano i contorni a sfumare. Interruzione dopo interruzione, la diretta da Wembley mi ha lasciato un nervosismo che difficilmente riuscirò a smaltire.
Lo sport è fatto di emozioni, se lo strumento tecnico le blocca in continuazione queste svaniscono e a me resta solo un senso di insofferenza.

Perché dovrei accontentarmi di quell’80%?

Pensate se Rai, Mediaset o Sky avessero la stessa resa televisiva.

Avremmo accettato senza lamentarci?
E poi, credo sia ora che il pugilato venga trattato come uno sport di antiche tradizioni. È una mia opinione, per carità. Il fatto è che non mi piacciono le telecronache didascaliche. È come se quelli del calcio spiegassero come si esegue uno stop, cosa significa fare la diagonale, come si calcia una normale punizione.

E infine, richiesta di un vecchio innamorato di sport, perché una volta nella vita non ci raccontate qualcosa sulle storie dei protagonisti. Qualcosa che non sia il record nudo e crudo?

RISULTATI – Welter: Shakhram Giyasov (5-0, 4 ko) b Julio Laguna (14-1-0, 10 ko) kot 4 dopo 0:38; Massimi: Sergej Kuzmin (13-0, 10 ko) b David Price (22-6-0, 18 ko) abb. intervallo 4 e 5 round; Massimi leggeri: Lawrence Okolie (10-0, 7 ko) b Matty Askin (23-4-1, 15 ko) p. 12 (116-110, 114-112, 114-113); leggeri: Luke Campbell (20-2-0, 15 ko) b Yvan Mendy (40-6-1, 19 ko) p. 12 (119-109, 118-111, 116-112); massimi (mondiale Wba, Ibf, Wbo, Ibo) Anthony Joshua (Gbr, detentore, 21-0, 20 ko, kg 111,360) vs Alexander Povetkin (Rus, 34-1-0, 24 ko, kg 100,78). Arbitro: Steve Gray (Gbr), Giudici: Carlos Sucre (Usa), Jean Robert Laine (Mco), Matteo Montella (Ita).

Advertisements