Ottanta giorni di astinenza sessuale per tentare di riconquistare il mondiale

Ottanta giorni di astinenza sessuale.
Scott Quigg, ex campione Wba dei supergallo e sfidante di Oscar Valdez per il titolo Wbo dei piuma, non ha dubbi.
L’ha comunicato alla sua fidanzata, la ventisettenne Beverley Bugeja, e ha lasciato l’Inghilterra per volare in California dove il 10 marzo, a Carson, disputerà il match per la corona.
Lei lo raggiungerà negli ultimi giorni, ma non dormiranno nella stessa stanza.
“Penso che Beverley non sia contenta di questa decisione, ma l’ho presa e intendo rispettarla. Non la vedrò fino al suono del primo gong. Le prometto che recupereremo il tempo perso dopo che avrò conquistato la cintura di Valdez.”
Quigg (34-1-2, 25 ko) ha 29 anni. La fidanzata è più giovane di due.
Lui è un maniaco della preparazione e ha due grandi amori: la mamma e la boxe.
I fidanzati non abitano nella stessa casa, lui vive ancora con la madre. Si frequentano nei fine settimana, anche perché Scott è in perenne allenamento. Raramente si sono concessi un viaggio romantico, e quando l’hanno fatto di romantico c’era davvero bene poco.


Sono andati per tre giorni a New York.
Lui racconta così il tempo passato nella grande mela.
“Al mattino sono andato a correre a Central Park, nel pomeriggio dovevamo uscire per andare a fare shopping ma ho trovato un collega per un po’ di sparring e non ho potuto rinunciare. La sera avevamo prenotato un ristorante alla moda, ma ero troppo stanco. Mi sono messo a letto e ho dormito pesante.”
Lei gli vuole un gran bene, stanno assieme da quattro anni, e racconta con candore le loro notti nei dopo match.
“Lui mangia, mangia, mangia. È capace di mandare giù anche tre enormi pizze. Poi, all’improvviso quando sono ormai le due della notte, mi guarda e fa: Questa è tutta immondizia, quando arriva il prossimo match? Scott è fatto così.”
L’astinenza sessuale è cominciata verso metà dicembre. Il match è fissato per il 10 marzo.
Oscar Valdez (23-0, 19 ko, ventisette anni) è il favorito.

Advertisements