Entriamo nella villa da 26 milioni di Mayweather e scopriamo che…

Conor McGregor deve proprio avere lasciato una grande impressione su Floyd Mayweather jr, che recentemente ha postato sul suo account Twitter un’opera d’arte commissionata per la casa che ha appena comprato. L’opera raffigura il campione irlandese dell’UFC.

L’immagine di The Nortorius servirà probabilmene a rafforzare l’ego dell’ex pugile, a ricordargli costantemente i soldi facili guadagnati in quell’unico match.

”Money” ha respinto i confronti fatti tra lui e McGregor nell’avvicinamento al combattimento, quando aveva descritto se stesso come un elefante e l’altro come una formica.

”Un elefante non mangia le formiche. Un elefante è così grande che le formiche non le vede nemmeno”.

L’opera che raffigura McGregor è stata realizzata (da un vetro rotto) da Tiffanie Anderson, nota anche come The Pretty Artist. L’artista ha creato una grande immagine singola di entrambi gli uomini davanti alle rispettive bandiere nazionali. Ha successivamente diviso il pezzo in modo da poter appendere i due quadri ai lati di una porta nella villa di Mayweather a Beverly Hills.

Floyd ha postato le immagini della sua nuova casa con la didascalia: “Le foto della mia villa d’oro a Beverly Hills” pagata, come lui stesso ha detto, 26 milioni di dollari (22 milioni di euro).

Forbes ha descritto l’edificio come una dimora moderna francese di 15.096 piedi quadrati (quasi 1.500 metri quadri), con una cucina importata dall’Italia e degna dei migliori gourmet, una mega suite con doppio bagno e terrazzo sul tetto, una piscina all’aperto con un marmo bianco e nero, e una dependance per gli ospiti.

Oltre a un ampio soggiorno, il palazzo ospita anche una biblioteca, un enorme garage per la collezione di auto sportive di Mayweather, un cinema con venti posti e una palestra.

La nuova casa di Mayweather, sei camere da letto e dieci bagni in totale, permetterà all’ex pugile di scegliere i vestiti per la giornata da armadietti personalizzati e gli darà l’opportunità di intrattenere gli ospiti in un cocktail bar con un paravento trasparente a separarlo dal resto delle stanze.

La villa è stata ristrutturata da Nile Niami, un ex produttore di film che ha trasformato molte proprietà delle stelle del cinema. Un arredatore che ha tra i suoi clienti i gemelli Cameron e Tyler Winklevoss (mega imprenditori in Internet) che recentemente hanno intentato cause importanti e famose contro Facebook (portando a casa come risarcimento 65 milioni di dollari) e il rapper Sean Combs.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s