Il Wbc propone una nuova cintura, Canelo è pronto a rifiutarla

Dopo quella creata per la sfida tra Floyd Maywether jr e Conor McGregor, il  World Boxing Council ha prodotto un’altra cintura speciale per il campionato dei medi tra Gennady Golovkin e Saul Alvarez.

La Huichol (nativi americani) Belt riprende i temi principali della cultura messicana rimasta intatta nel tempo, racchiude la storia di un popolo ma vuole rappresentare entrambe le nazioni coinvolte nella sfida: Messico e Kazakistan. È stata realizzata dall’artista Luis de la Cruz che ha lavorato trecento ore per realizzare l’opera.

Tutto molto bello. Peccato che il pugile a cui quella cintura è dedicata non abbia alcuna intenzione di accettarla. La disputa tra Canelo e il Wbc risale a un anno fa, quando l’Ente voleva imporre la difesa ufficiale contro Golovkin. Il pugile messicano non aveva accettato. Lo scontro Canelo vs Wbc si è riproposto alla vigilia del match contro Julio Cesar Chavez jr.

“Fin dall’inizio il WBC ha cercato di essere coinvolto in questa sfida, fin da quando avevamo chiarito che  questo non sarebbe accaduto sapevamo che a un certo punto qualcosa sarebbe invece arrivato. Abbiamo parlato con il signor Sulaiman e gli abbiamo detto che non sarebbe stato coinvolto. Poi lui  è venuto fuori con questa cintura Huichol, sapevo che avrebbero cercato di usarla per appannare la mia immagine,  per farmi apparire come il cattivo, per uno che non vuole avere a che fare con la cultura Huichols. Ma il signor Sulaiman sa che la storia è un’altra” ha affermato Canelo.

Anche stavolta Saul Canelo Alvarez non ha pagato la tassa per la disputa del titolo Wbc, ente con cui non vuole avere a che fare.  In caso di una sua vittoria quella corona resterà vacante e la Huichol Belt sarà donata al Museo dello Sport che aprirà a fine anno a Città del Messico.

Advertisements